In arrivo i super batteri resistenti agli antibiotici. Uccideranno ogni 3 secondi

batteri_Resistenti

Negli Stati Uniti una donna è stata contagiata da un superbatterio resistente a qualsiasi antibiotico realizzato. Il Dipartimento della Difesa ha lanciato l’allarme, dichiarandola presenza della specie di escherichia coli nelle urine di una donna della Pennsylvania. Si tratta di un agente patogeno resistente anche agli antibiotici di ultima generazione come il colistin. L’Oms raccoglie e lancia a sua volta l’allarme per i quelli che hanno soprannominati “batteri degli incubi”, capaci di uccidere ogni 3 secondi entro il 2050 se non si riuscirà a trovare la soluzione giusta per bloccarli. I ricercatori intanto richiamano all’ordine e portano sulla via del “No Panic” .

Intanto le autorità stanno cercando di arginare familiari e conoscenti della donna per verificare che il contagio non abbia dilagato; la donna non ha viaggiato negli ultimi cinque mesi. Al momento il ceppo trovato nella donna può essere curato con altri antibiotici ma il rischio sta nel fatto che il gene trovato in questo batterio possa intaccare altri tipi di batteri già in grado di resistere agli antibiotici.

Questa razza letale di escherichia coli è stata individuata in altre zone dell’Europa. Per bloccare questa pericolosissima ascesa che potrebbe causare più morti del terrorismo stesso, possiamo contribuire noi stessi cessando l’abuso di antibiotici in modo indiscriminato come avviene ora. Eccedere anche quando non ce ne sia il bisogno, come anche far male le cure, può portare infatti alla resistenza al farmaco e ai batteri stessi.

Nel report dell’Oms si invita quindi a migliorare le condizioni igienico-sanitarie e la pulizia negli ospedali per prevenire la diffusione delle infezioni, ridurre l’uso indiscriminato e spesso inutile di antibiotici in agricoltura e vietarlo nei settori “altamente critici” per la salute umana.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: