Volkswagen presenta MEB, la piattaforma da cui partirà la rivoluzione elettrica della casa tedesca

La crescita del mercato delle automobili a zero emissioni, e in particolare dell’elettrico, è sotto gli occhi di tutti e nonostante i numeri siano ancora lontani se paragonati ai motori diesel e benzina, appare evidente come il futuro del settore sia sempre più rivolto ad una richiesta crescente di veicoli non inquinanti. Non è certo una coincidenza se i principali produttori di auto negli ultimi anni stanno aumentando gli investimenti nella produzione di auto elettriche andando incontro ad una fetta di pubblico sempre più ampia e variegata.

Alla lunga lista di esponenti del mercato automotive interessati ad espandere i propri piani in tal senso, ecco che anche un colosso del calibro di Volkswagen ha deciso di spingere in maniera ancora più forte, come mai fatto fino ad oggi, verso un futuro in cui la mobilità elettrica ricoprirà un ruolo di primo piano. A rendere possibile tutto ciò sarà la nuova piattaforma MEB presentata da Volkswagen in questi giorni, descritta come la base di partenza da cui verranno realizzati i nuovi modelli di auto elettriche della casa tedesca nei prossimi anni.

La nuova piattaforma Modular Electric Drive Matrix (MEB) è sviluppata appositamente per la mobilità elettrica, e sarà la base da cui il costruttore tedesco realizzerà la nuova gamma di veicoli completamente elettrici che raggiungeranno il mercato nei prossimi anni. Sarà proprio la natura modulare e adattabile della nuova architettura a ridurre i costi di produzione e rendere ancora più accessibile al pubblico le auto elettriche del futuro, in linea con lo slogan “Electric For All”. Oltre al prezzo accessibile, le nuove auto potranno contare su un’autonomia variabile da 330Km a 550Km, in base alla scelta dei consumatori, sistemi di ricarica rapida in grado di ricaricare la batteria dell’80% in mezz’ora e una tecnologia che sarà in grado di adattarsi anche alle future innovazioni.

Grazie alla piattaforma MEB, le nuove auto elettriche potranno essere costantemente aggiornabili e dotati delle migliori tecnologie a disposizione. Si partirà dal 2019 con la produzione della Volkswagen ID, per poi passare a crossover e van, sempre elettrici, fino a realizzare 27 modelli di veicoli elettrici tra i diversi marchi di proprietà della casa di Wolfsburg.

L’obiettivo della casa tedesca è di raggiungere 150.000 auto elettriche vendute entro il 2020, per arrivare a 1 milione nel 2022. Ma in generale Volkswagen ha nei piani di raggiungere le 10 milioni di auto elettriche prodotte, tra i diversi marchi, da qui al 2025. Una rivoluzione che renderà centrale la mobilità elettrica nelle strategie future del Gruppo Volkswagen e che potrebbe contribuire in maniera importante alla diffusione dell’elettrico in Europa e nel resto del mondo, insieme alla crescente diffusione delle infrastrutture per la ricarica su cui l’azienda da tempo ha deciso di investire.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: