Range Rover Velar, presentazione a Roma “Media Gamma di Classe”

Range Rover indentifica all’interno del Marchio Land Rover la parte più ricercata e rifinita. Non a caso nascono sotto l’effigie “Range” la Evoque, e la Range Rover  e Range Rover Sport, e ora la nuova Velar, mentre il resto della produzione, più spartana  (si fa per dire) e sportiva è indirizzata ad una clientela differente, per utilizzo e classe.

Ieri a Roma, presso le Ex Officine Farneto  c’è stata la presentazione ufficiale da parte del Gruppo ENGLANDSTAR – Autostar Flaminia della Velar. La nuova proposta Range Rover che va ad occupare proprio il gradino intermedio della produzione della casa Britannica, ma che segna un grande balzo in avanti in fatto di tecnologia, rifiniture e infotainment.

Partendo proprio da quest’ultimo aspetto, molto spinto su questa autovettura, troviamo grafica, impostazioni e quasi tutti i comandi, che da fisici (con tasti e pulsanti) diventano touch. Ci sono schermi un po’ ovunque, nel cockpit dietro al volante, al centro plancia, incastonato come un brillante che si inclina per far vedere meglio e si riposiziona per non far stonare l’insieme della plancia. Ce ne ora un terzo, una novità assoluta – come idea e realizzazione nel centro plancia che riunisce molti strumenti ad esso dedicato, con una forma insolita ma molto originale per contenuti e qualità costruttiva. Il Touch Pro Duo, è il nuovo sistema  a doppio touch screen che permette di visualizzare e integrare e anche utilizzare  contemporaneamente le diverse funzioni multimediali dell’auto: Si può agire sulla Navigazione, cul wifi e internet, sulle telecamere e intanto, nei comandi inferiori definire la climatizzazione nelle quattro zone differenti, oppure effettuare una chiamata telefonica.Cc’è una innovativa visualizzazione delle scelte del Terrain Response con una vera e propria immagine che contestualizza l’auto alla scelta effettuata e al terreno corrispondente.  Il Terrain Response ha sei impostazioni: Comfort, Erba/Ghiaia/Neve, Fango e Solchi, Sabbia, ECO e Modalità Dynamic ed è nuovo perché è prevista la scelta automatica. Offre infatti, un’impostazione  che monitora le condizioni di guida e seleziona sistematicamente l’impostazione di terreno più adatta. Il Touch Pro Duo è completato dall’Head up Display a colori, un sistema opzionale all’avanguardia che mostra i dati al conducente con una grafica nitida sul parabrezza.

Spostandoci a parlare della tecnologia applicata e del telaio dobbiamo precisare che la nuova Velar sfrutta il medesimo pianale della Jaguar F-Pace, e così architettura delle sospensioni e parte dei motori. Ovviamente le due vetture sono destinate ad una clientela totalmente differente e le specifiche meccaniche, che riguardino sospensioni e trasmissione non hanno molto in comune. Differente pure sono le rifiniture, gli interni e strumenti la terza luce e l’andamento del posteriore. La base di partenza è quella citata e questa cosa deve essere letta  quale ulteriore  garanzia, è esperienza, è affidabilità. Su questa base si è edificata una vettura completamente diversa che rispetta e supera e ridefinisce tutti i parametri del Marchio.

Gli interni sono nuovi da ogni punto di vista. I sedili avvolgenti sono di diversa fattura rispetto la tradizione, belli e con un nuovo design e con l’uso di differenti materiali e l’uso dei nuovi tessuti Kvadrat  Nuovi i poggia-braccio, distinti e separati – quello sul tunnel e non più ancorati sul sedile. Anche i comandi dei vetri elettrici sono posizionati ora più in basso (e forse più ergonomici), diciamo sono meno originali, più conformati al posizionamento di tutte le auto. Belli gli sportelli, sia dentro che fuori. (All’esterno molto bella e originale la maniglia che fuoriesce), all’interno lo sportello ha delle rifiniture da vera Top di gamma.

Dal punto di vista estetico devo ammettere che questa Land Rover è forse la più bella ed equilibrata di tutta la Gamma.  Insieme alla sorella minore Evoque abbandona uno stile propriamente da SUV per conformarsi ad un concetto che vede l’auto  mezzo  elegante, bella nel design e nelle rifiniture e sportiva. Un’auto nata per scelte tecniche che spaziano dalla sobrietà alla performance, che si distingue per tante soluzioni innovative e tanta elettronica. Il connubio di tradizione elegante e rifinita, Multimedialità, sicurezza e confort, che però rispetta il carattere e l’indole tipicamente Land Rover, non abbandonando, ma anzi migliorando le peculiarità tipiche di chi ama andare anche in Fuoristrada ma con un certo stile.

Il Comparto motori e trasmissione fruisce di unità  dotate di tecnologia Stop-Start e del sistema  di carica elettrica rigenerativa dalla frenata per ricaricare la batteria, riducendo i consumi in particolare nella guida urbana. Tutti i motori a 4 cilindri sfruttano la cosidetta  tecnologia Ingenium già vista su altri modelli del Gruppo. Interamente in alluminio a basso attrito presentano blocchi cilindrici rigidi e doppio contralbero di equilibratura per garantire livelli di vibrazioni  bassi e  massima fluidità nel funzionamento. Tra i propulsori diesel abbiamo il  D180 Il motore Ingenium 2.0 4 cilindri Turbo Diesel da 180 CV eroga 430 Nm; D240 Il motore Ingenium 2.0 4 cilindri Biturbo Diesel da 240 CV eroga 500 Nm; D300 Il motore 3.0 V6 Biturbo Diesel da 300 CV eroga 700 Nm di coppia. Due i  propulsori benzina, il  P250 Il motore Ingenium 2.0 4 cilindri Turbo Benzina da 250 CV eroga 365 Nm di coppia e il P380 Il motore 3.0 V6 Supercharged Benzina da 380 CV eroga 450 Nm di coppia e rappresenta il top di gamma. Tutti i motori Diesel e Benzina di Range Rover Velar sono abbinati al cambio automatico a 8 rapporti. Con otto rapporti ravvicinati, la trasmissione assicura la marcia ottimale in ogni momento ottimizzando il consumo di carburante e l’accelerazione.

La nuova Velar presenta tantissimi supporti alla guida, elettronica al servizio della sicurezza e del confort su ogni terreno e in ogni condizione.  Il Sistema “All Wheell drive” con “Intelligent Driveline Dynamics” permette  prestazioni su strada eccellenti e grandi capacità fuoristradistiche. Combinati, i sistemi AWD e IDD ottimizzano costantemente la distribuzione della coppia motrice alle ruote anteriori e posteriori per assicurare la massima trazione ed efficienza del carburante in ogni momento.

Ieri presso le Officine Farneto, c’erano tantissimi clienti Land Rover, ospiti invitati alla presentazione, al debutto in società di una Dama, di straordinaria bellezza. A proposito di bellezza all’accoglienza c’erano delle elegantissime hostess con un vestito che molto bene si intonava all’Evento sobrio elegante. All’esterno c’erano cocktail preparati da barman professionisti e vassoi di sushi e altre prelibatezze che potevano esser serviti all’interno del sito. In verità la Velar era già là, quasi in discreta disparte. L’abbiamo dovuta cercare, dietro a teli sottilissimi come seta bianca, illuminati dal basso con un tenue azzurro, l’abbiamo scovata. Evidentemente ci abbiamo messo un po’ troppo  noi, perché buona parte degli invitati era tutta là. C’era quasi una sensazione di  rispettosa venerazione e ammirazione. L’auto della serata è stata praticamente studiata in ogni dettaglio. Chiunque l’osservava faceva comparazioni con quella o l’altra. Anche molte signore, evidentemente affezionate al marchio si esprimevano e davano giudizi molto appropriati. Si sa che Land Rover non è un’auto ma molto di più. La Velar è una Range Rover.

Spero di poter tornare a parlare a breve, con una prova su strada di questa vettura. Ci sono tante altre cose di cui non ho parlato oggi e le vorrei raccontare tutte.

A presto

 

Misure: 480 (lung) x 214 (larg) 166 (altezza),  287 (passo).

(profondità attraversamento guado 65 cm) (con sospensioni pneumatiche)

Angolo di attacco 28.8°, angolo d’uscita 23.5°.

 

Un particolare ringraziamento a Marcello Pellegrini, Direttore alle vendite presso Englandstar – Jaguar Land Rover.

 

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=BHMokj3h7ZQ[/embedyt]

#roadtovelar      #rangerover     #velar

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: