Meno del 10% degli italiani assicura l’auto contro furto e incendio secondo Facile.it

Furti_auto

Essere proprietario di un auto può certamente rivelarsi positivo avendo la possibilità di muoversi liberamente in qualsiasi momento, ma sono certamente molti gli inconvenienti e i pericoli con i quali si può essere costretti a fare i conti, e uno di questi è la possibilità di subire il furto della propria vettura.

Nonostante in Italia il numero di furti di auto abbia raggiunto quota 108.113 nel 2014, sono ancora pochi gli italiani che decidono di assicurare la propria auto contro furto e incendio, secondo i dati provenienti dall’Osservatorio RC Auto di Facile.it e Assicurazioni.it.

Secondo i dati ottenuti analizzando le offerte delle varie compagnie assicurative italiane e i preventivi degli utenti, solo il 9.36% ha deciso di pagare per l’opzione furto e incendio, un dato persino in diminuzione rispetto allo scorso anno.

La motivazione principale è da trovare nella sempre più avanzata età media delle auto assicurate, che ha raggiunto i 9 anni, e dell’interesse sempre maggiore verso altre coperture assicurative considerate più importanti, come l’assistenza stradale scelta dal 32.85% degli italiani.

Non stupisce, inoltre, che le regioni nelle quali i proprietari di auto si assicurano contro furto e incendio siano proprio quelle dove i prezzi sono più accessibili. In Puglia, Sicilia e Campania, dove i premi assicurativi sono più elevati, l’opzione furto e incendio è meno richiesta, nonostante Campania e Puglia siano rispettivamente prima e terza regione con il numero più elevato di furti di auto.

Abruzzo, Lazio e Lombardia, invece, sono le regioni nelle quali il maggior numero di proprietari di auto si protegge contro furto e incendio.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: