Su Facebook la felicità e nella notte viene accoltellata dal compagno

Come spesso accade quello che appare non è assolutamente quello che poi è realmente. Così sembra essere stato anche per Patrizia Formica, 47enne di Caltagirone, uccisa a colpi di coltello dalla persona che amava e che condivideva con lei i momenti di felicità. O almeno così appariva sulla sua pagina Facebook e agli occhi di parenti e amici. Così si vede nell’ultimo video girato proprio da lei domenica pomeriggio, insieme al suo carnefice e alle persone con cui condivideva la vita. Un video sereno, così come le foto e i post pubblicati il giorno prima ‘Noi insieme appassionatamente‘… ‘noi insieme, bellissima domenica‘ quasi ad ostentare ogni attimo di felicità insieme al nuovo compagno e al figlio.

Ma a quanto pare, soprattutto dopo le prime ricostruzioni egli investigatori, non era tutto così sereno in casa loro. L’apparenza. Sarebbero passati diversi giorni di litigi prima del delitto. Salvatore Pirronello, 52 anni, non avrebbe agito improvvisamente all’interno di una situazione sentimentale così felice come lei mostrava sui social. Tutti e due separati, con due figli ciascuno che vivevano con gli ex coniugi. Pirronello ha agito in piena notte, alle 4, mentre lei dormiva nel loro letto. Poi è andato dai carabinieri per costituirsi con i vestiti ancora sporchi di sangue e sotto choc. Ha detto di essersi alzato e di aver preso un grosso coltello da cucina, poi di averla colpita quattro volte mentre ancora dormiva.

Il tutto sarebbe nato per l’ennesimo litigio. Lui voleva lasciare la donna con cui aveva portato avanti una storia da pochi mesi e solo recentemente si era trasformata in convivenza. Lui esasperato, lei che forse non voleva rendersi conto di una storia ormai al capolinea, continuando a postare messaggi di felicità da mostrare al mondo intero, con post aperti a tutti.

Buongiorno a tutti. Fuori piove, e chi se ne frega, io ho il sole dentro, le persone che amo sono accanto a me, può anche arrivare il diluvio, io mi sento al sicuro. Buona domenica a tutti’. Poi proprio la sera che l’avrebbe vista addormentarsi per l’ultima volta, quella di ieri: ‘Bellissima giornata trascorsa in ottima compagnia e all’insegna del divertimento assoluto’, scrive Patrizia Formica su Facbook e poi ‘Noi insieme appassionatamente’.

Lui aveva però anche dei precedenti, anche se risalenti a 30 anni fa. Nel 1981 insieme a tre complici aveva assalito un autobus della linea Catania-Palermo. La rapina finì poi nel sangue con l’uccisione dell’autista del bus, Giuseppe Savarino, e l’ex presidente dell’amministrazione provinciale, l’avvocato Enzo Auteri. Pirronello, ancora minorenne fu giudicato dal tribunale per i minorenni e condannato per rapina.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: