“Sarò Breve e Circonciso”, l’ultima delle tante gaffe e leggerezze dei nostri politici

politici-e-gaffe

“Sarò Breve e Circonciso, (è un suo problema), ma perché avrebbe dovuto mettere a conoscenza tutti coloro presenti in aula delle sue condizioni fisiche?”

il consigliere regionale del Lazio, Antonello Aurigemma, sembrava essere davvero convinto che fosse quello il modo di dire  per sottolineare l’importanza, con poche parole di un concetto. Un’altra delle tante gaffe che può essere annoverata tra quelle dei politici italiani. Che poi, malgrado fosse stato ripreso dal Presidente d’Aula, con sguardo di chi la sa lunga, o a voler quasi dire: l’ho detto appositamente, l’ha anche ripetuto, apparendo così ancora più ridicolo – dato che era evidente la sua buona fede (o ignoranza momentanea – lapsus). Insomma invece d’apparire in una maniera, ha fatto una figuraccia.

Per Coinciso….o per Par Condicio,

Non è la prima volta, che viene scambiata la parola Coinciso, con Circonciso. Anche l’onorevole Davide Tripiedi, deputato M5S è caduto nel medesimo errore un paio d’anni fa. La sua reazione però è stata di tutt’altro stile. Si è corretto, senza dare troppa importanza all’errore e ha proseguito a testa bassa, ma con evidente disagio, nel suo discorrere in questioni di maggiore importanza. Uno stile di altro spessore.

Ora senza voler entrare nel merito del lavoro svolto dai singoli personaggi menzionati, che svolgono egregiamente il loro lavoro, nelle diverse competenze.

 

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=r4T3eubvknY[/embedyt]

 

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=IQjVfs1UrTE[/embedyt]

Insomma, la circoncisione, pratica religiosa, se non anche medica, ha riempito per qualche giornon i titoli di testa dei giornali oggi, come all’ora, a prescindere dagli schieramenti.

Ma di Orrori grammaticali,  citazioni in un improbabile latino, reinterpretazioni di frasi di celebri film, che così  mutavano  nel significato e contenuto finale.  Ci sono state tante e tali frasi che hanno più volte messo in imbarazzo perfino gli uscieri (molte volte più colti) degli illustri occupanti degli scrigni dei Palazzi di Potere. (si pensi a personaggi come i Renzo Bossi, o Antonio Razzi, Eraldo Isidori)

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=T0JOCWlh9F8[/embedyt]

(e non posso non pensare a quanto percepiscono di stipendio)

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: