Foto dei minori sui social? Arriva la multa per i genitori

C’è chi posta fotografie a più non posso di se stesso e anche dei propri figli, spesso anche con privacy aperta e pubblica e chi invece all’opposto non ama condividere neanche con i propri amici immagini con i minori. Dove sta il giusto comportamento? Fino ad oggi la questione veniva lasciata al buonsenso degli adulti iscritti sui social network ma ora sembra che serva proprio l’intervento di una giurisprudenza più specifica per riportare sulla retta via tutti quei genitori che sembra abbiano perso la cognizione del giusto.

Infatti con l’avvento dei social i diritti dei minori sono stati messi da parte in certo senso a favore dell’utilizzo smodato della tecnologia da parte dei più grandi. Così, mettendo in secondo piano il buonsenso dei genitori, il Tribunale alza la voce a protezione dei più piccoli e inconsapevoli attori sul Web. Il 23 dicembre 2017 un’ordinanza del Tribunale di Roma (procedimento 39913/2015) ha stabilito che il giudice può stabilire la rimozione di fotografie dei figli postate da genitori che ne abbiano fatto un uso distorto e allo stesso tempo può anche condannarli al pagamento di una somma in favore dei minori.

Il tutto è nato a seguito della richiesta di aiuto di un ragazzo di 16 anni contro la madre che esponeva in modo esagerato la sua vita sui propri social, mettendo le sue fotografie in esposizione pubblica su Internet. La sentenza è stata chiara: rimuovere le fotografie e i video del figlio, il divieto di pubblicare nuove immagini che lo riguardassero e il pagamento di 10mila euro di risarcimento al minore, attraverso un tutore, e al marito.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: