Bayern e Dortmund continuano la loro corsa


Durante questo weekend in Germania si è disputata la ventisettesima giornata della Bundesliga, la seconda dopo la ripresa delle attività agonistiche.

Nonostante siano ora cambiate molte cose rispetto ai tempi anteriori all’interruzione forzata – stadi vuoti e intensità di gioco praticamente inesistente-, vi è ancora qualcosa che accomuna il pre e il post: le vittorie del Bayern Monaco e del Borussia Dortmund.

Rispettivamente prima e seconda della classe, entrambe le compagini hanno infatti replicato quanto di positivo mostrato la scorsa settimana, continuando imperterriti la propria corsa al titolo.

I quattro punti di vantaggio sui gialloneri e le sole sette partite mancanti alla fine del campionato fanno presagire un ulteriore successo dei bavaresi ma, con lo scontro diretto alle porte (le due squadre si affronteranno domani sera nel suggestivo Westfalenstadion), l’insidia rappresentata dal Dortmund non può essere in alcun modo sottovalutata.

Il Bayern Monaco ha steso tra le mura dell’Allianz Arena l’Eintracht Francoforte per 5 a 2, grazie alle reti messe a segno da Goretzka, Mueller, Davies e dal solito Lewandowski. A chiudere le marcature è stata un’autorete del centrale di difesa austriaco Hinteregger, il quale aveva però trovato in precedenza, sugli sviluppi di due corner, la doppietta con cui aveva regalato ai suoi una flebile speranza di rimonta.

Particolarmente degna di nota è stata senza ombra di dubbio la prestazione maiuscola offerta dal giovanissimo Alphonso Davies che, grazie all’assist per Mueller nel primo tempo e al gol personale nel secondo, merita lo scettro di migliore in campo, dimostrando che i mesi di stop non hanno affatto fermato la crescita del 19enne esterno canadese.

Se dunque il Bayern Monaco viaggia forte sulle ali, altrettanto si può affermare del Borussia Dortmund.

Infatti, nella giornata in cui Haaland rimane a secco, sono appunto i due esterni Guerreiro e Hakimi (quest’ultimo a sua volta servito da Sancho a conclusione di una formidabile cavalcata personale) a firmare il successo in trasferta contro il Wolsburg.

Il gioco del Dortmund è da sempre incentrato su ripartenze e cambi di passo improvvisi ma attualmente, in un periodo in cui la condizione fisica delle varie squadre non può essere massimale, la freschezza e la velocità dei ragazzi di mister Lucien Favre appaiono essere armi letali cui è impossibile opporsi.

Alle spalle di Bayern e Dortmund c’è il Lipsia che, dopo la parziale battuta di arresto di settimana scorsa, è tornato alla vittoria rifilando a domicilio ben 5 reti al Mainz (tripletta di Werner e cinquina completata dai sigilli di Poulsen e Sabitzer).

Dunque, seppur a sette lunghezze dalla capolista Bayern, anche il Lipsia sembra non volersi arrendere e dare del filo da torcere alle contendenti fino all’ultimo respiro.

Così, nonostante tutti i problemi e le perplessità che si nascondono dietro alla ripresa del campionato, possiamo esser certi che, almeno per quanto riguarda la corsa al titolo, la Bundesliga offrirà gol e spettacolo a volontà, a cominciare auspicabilmente già dal big match al vertice di domani sera.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: