Lagonda All-Terrain Concept, la nuova vettura elettrica di Aston Martin (che userà anche il prossimo 007?)

 

Aston Martin ha presentato al Salone di Ginevra 2019 un concept futuristico di SUV firmato  “Lagonda All-Terrain Concept”. Questo modello   offre una panoramica della prima serie di modelli del nuovo “marchio” di lusso.

Questo SUV propone una visione futurista che concentra una serie di specifiche tecnologiche, di supporti e di eleganza e confort oggi sconosciuti, per le vetture non di lusso sfrenato, ma di una “ideale” Alto-Gamma. Tutto confezionato in un nuovo Brand  Lagonda. Dovrebbe essere il riferimento, la musa ispiratrice dei futuri veicoli, la cui produzione dovrebbe iniziare nel 2022. Se il Lagonda All-Terrain Concept è completamente elettrico, non sono state fornite informazioni sulle caratteristiche tecniche del suo motore.  Lagonda All-Terrain Concept sembra un’aut di un film di fantascienza. Molto presto però potrebbe avere una diversa utilizzazione sempre in ambito cinematografico…

Aston Martin  entra in gioco in Lagonda  concentrando il proprio lavoro nella definizione degli interni, piuttosto che evocare le sue specificità sportive e tecniche e la proprio coinvolgimento nel Progetto. All’interno troviamo materiali morbidi e nobili (cashmere, ceramica, seta …), un’idea differente anche per ciò che si può definire lusso in un prossimo futuro. Ispirato al mondo degli  yacht,  Lagonda All-Terrain Concept domina la strada. Offre quattro posti singoli e separati a bordo. I due sedili anteriori possono essere ruotati per condividere il tempo con i passeggeri  durante le fasi di guida autonoma.

Per quanto riguarda la console centrale, è completamente digitale e touch . I comandi  sono alla portata sia del pilota, che passeggero. Uno schermo è stato anche integrato nel volante in modo da visualizzare le informazioni principali sulla guida del veicolo. Un’altra caratteristica speciale del Lagonda All-Terrain Concept: la chiave assume la forma di un disco che si solleva grazie ad elettromagneti quando si è alla guida. Con il concetto All-Terrain, Lagonda afferma di voler affermarsi come un “marchio autonomo che trascenderà i confini di vecchia Casa da cui proviene e trasformerà la percezione del trasporto di lusso, verso un concetto nuovo.  Il nuovo  produttore vuole diventare un “marchio di lusso” a pieno titolo e “reintrodurre i passeggeri nella magia del viaggio”ponendo gli occupanti dei propri veicoli in una prospettiva differente, quali ospiti   da coccolare e far viaggiare  nel confort ed eleganza.

Voci ricorrenti indicano come questa, tra le auto del prossimo 007 di cui stanno iniziando in questi giorni le riprese. Uno 007 attento all’ambiente, che non rinuncia alle prestazioni. L’auto, seppure con forme e proporzioni Importanti, promette prestazioni di tutto rispetto.

Daniel Craig non sarà quindi solo al volante di una bellissima  Aston Martin Rapid E, ma è probabile un coinvolgimento anche della Lagonda che farà proprio attraverso la pellicola cinematografica, un primo debutto pubblico.

Un nuovo volto con sfondo ecologista quindi per il nuovo 007. La vettura potrà contare su potenze intorno ai 600 CV con accelerazioni brucianti e velocità vicine ai 250 Km/h.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: