PayPal: maggiore integrazione con i servizi Google entro fine anno

La crescita dello shopping online nel mondo è ormai inarrestabile, e di conseguenza cresce in maniera costante il pubblico di utenti che si affida alle piattaforme di vendita online e digitali per acquistare beni e servizi. In un contesto del genere è inevitabile affidarsi a servizi di pagamento digitali che rendano semplici e istantanee le transazioni, e in tal senso uno dei più noti e utilizzati a livello globale continua ad essere PayPal.

Questo lo sa bene anche il colosso tecnologico Google che già da diverso tempo offre ai suoi utenti la possibilità di effettuare pagamenti per gli acquisti digitali attraverso questo metodo di pagamento. Ed è proprio tra Google e PayPal che, entro fine 2018, è prevista una maggiore integrazione che permetterà di effettuare pagamenti usando PayPal in maniera istantanea con tutti i servizi che supportano Google Pay.

E’ già da alcuni anni che il colosso di Mountain View sta investendo nei sistemi di pagamento digitali, a partire da Google Wallet fino ad arrivare ad Android Pay, strumenti pensati per semplificare i pagamenti e gestire contemporaneamente diverse carte di credito e prepagate da una sola piattaforma. E’ proprio ad inizio anno che la società ha annunciato la nascita di una nuova piattaforma che unisce Google Wallet e Android Pay e prende il nome di Google Pay.

A distanza di mesi dal lancio, l’azienda continua a puntare sull’espansione del servizio in modo che supporti diversi sistemi di pagamento, ed è in linea con questa strategia che ha annunciato qualcosa di molto interessante per milioni di persone.

Entro fine anno Google offrirà ai suoi utenti una maggiore integrazione di PayPal con i suoi servizi. In questo modo gli utenti potranno effettuare pagamenti con PayPal attraverso i suoi servizi più importanti, come Gmail, YouTube e Google Play. Sarà solo necessario inserire su Google Pay le credenziali dell’account PayPal, in modo che al momento di effettuare il pagamento non saranno richiesti i dati di accesso, e la transazione potrà essere completata senza lasciare i servizi di Google.

In questo modo PayPal continua ad espandersi diventando un sistema di pagamento sempre più diffuso a livello globale, puntando ancora di più sulla piattaforma mobile più diffusa al mondo (Android). Allo stesso modo Google estende la propria partnership con PayPal, permettendo agli oltre 200 milioni di utenti PayPal di effettuare pagamenti digitali attraverso i suoi servizi mobile.

La partnership tra le due aziende, del resto è iniziata già nel 2014, quando Google Play ha attivato il supporto a PayPal come sistema di pagamento accettato per l’acquisto di app e altri contenuti digitali sui dispositivi Android.

Share

Commenti

commenti