Windows 10 continua a crescere, e raccoglie più dell’11% del mercato

 

Windows_10

E’ dalla presentazione ufficiale e dalla successiva conferma delle principali funzionalità integrate, che Windows 10 si è confermato come una vera e propria rivoluzione del tradizionale sistema operativo di Microsoft Corporation, sviluppato innanzitutto per unificare l’esperienza tra tutti i principali dispositivi come PC, tablet e smartphone, e dare vita ad un unico, grande ecosistema.

La nuova piattaforma ha debuttato lo scorso 29 luglio, e i risultati raggiunti continuano a dimostrare il crescente interesse del pubblico, che si avvicina ad un numero sempre maggiore di dispositivi basati sul sistema operativo, o effettuano l’aggiornamento su quelli già posseduti. E’ un dato di fatto, quindi, che ad appena sei mesi dal lancio ufficiale, Windows 10 sia già riuscito a raccogliere una quota di mercato che sfiora il 12%, guadagnando quasi due punti percentuali nel giro di appena un mese.

Gli ultimi dati diffusi da Net Applications rivelano che Windows 7 continua ad essere la versione del sistema operativo di Microsoft più diffusa con il 52.47% del mercato, ma Windows 10 nell’ultimo mese è riuscito a portarsi all’11.85%, superando anche Windows 8.1 e Windows XP.

Questo traguardo è stato raggiunto in appena sei mesi, complice il programma di aggiornamento gratuito, previsto per il primi 12 mesi dal lancio, che ha certamente contribuito in maniera significativa a convincere molti utenti ad aggiornare il proprio PC alla nuova release.

Dal 29 luglio 2015, data di debutto di Windows 10, il nuovo sistema operativo è riuscito a raggiungere nelle prime 24 ore, circa 14 milioni di dispositivi, dato cresciuto a 75 milioni meno di un mese dopo e 110 milioni nell’ottobre 2015. Più di recente, a gennaio, Microsoft ha confermato che oltre 200 milioni di dispositivi sono stati aggiornati a Windows 10, comprendendo PC e tablet ma anche la piattaforma Xbox One e i primi smartphone Lumia approdati sul mercato a partire dal novembre scorso.

Considerato il tasso di crescita, non è irreale immaginare che Microsoft possa raggiungere l’obiettivo di 1 miliardo di dispositivi aggiornati a Windows 10 entro i primi 2-3 anni dalla release.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: