Sony sempre più mobile. La nuova divisione ForwardWorks produrrà giochi per smartphone

Sony_ForwardWorks

Nel corso dell’ultimo decennio, soprattutto, complici le vendite sempre maggiori di smartphone in tutto il mondo, il mercato dell’intrattenimento videoludico grazie alle console ha continuato ad offrire esperienze sempre più avanzate agli appassionati del settore, ma è innegabile come i principali esponenti dell’industria videoludica si sono trovati di fronte alla diffusione di app e giochi per smartphone e tablet, che pur necessitando di investimentiinferiori rispetto alle produzioni AAA, riescono in molti casi a massimizzare i profitti registrando successi esponenziali, basti pensare a titoli del calibro di Angry Birds, che ha portato alla nascita di un brand miliardario.

Non stupisce quindi che i principali publisher del settore, da Electronic Arts a Ubisoft e non solo abbiano deciso di incrementare gli investimenti in questo ambito, producendo una quantità sempre maggiore di giochi destinati a smartphone e tablet. E mentre Nintendo si appresta a lanciare i suoi primi sforzi nel mobile, ecco arrivare da Sony la notizia di una nuova divisione, ForwardWorks, che punterà esclusivamente sulle produzioni per dispositivi mobili.

Sony ha già da qualche anno a questa parte iniziato a realizzare applicazioni per dispositivi mobili, volte ad offrire l’accesso a contenuti dedicati all’intrattenimento legati al marchio PlayStation, ma i nuovi sforzi annunciati dal publisher giapponese, prevedono adesso qualcosa di diverso e ancora più profondo, che dovrebbe consentire alla Sony di beneficiare di un mercato come quello mobile, dalle grandi opportunità in termini di diffusione e profitti.

ForwardWorks, stando ai dettagli confermati, è una nuova divisione interna alla Sony, che sarà guidata da Atsushi Morita, Presidente di Sony PlayStation Entertainment Japan.

L’obiettivo di questa nuova divisione sarà quindi quello di utilizzare le proprietà intellettuali di alcuni dei più famosi brand videoludici PlayStation, sfruttando le competente di sviluppatori professionisti per realizzare giochi di successo in grado di adattarsi alle esigenze e le funzionalità dei dispositivi mobili come gli smartphone. Almeno inizialmente, tuttavia, i prodotti videoludici creati da questa divisione saranno distribuiti esclusivamente in Asia, ma non è da escludere che in futuro, in caso di successo, l’iniziativa possa essere estesa anche ad altri paesi.

Nel frattempo si tratta esclusivamente di un progetto limitato al mercato asiatico, ma che almeno permetterà alla Sony di investire in maniera maggiore nel settore mobile, andando incontro ad una base di utenti composta da milioni di persone che sempre più spesso si avvicinano all’intrattenimento mobile che punta su immediatezza e divertimento per assicurare sessioni di gioco istantanee e coinvolgenti.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: