Nuovo aggiornamento della privacy di WhatsApp: cosa accadrà

Da domani, 15 maggio, cambieranno alcune funzionalità di WhatsApp che inviterà costantemente i propri utenti ad accettare le nuove norme sulla privacy.

Previste già per l’8 febbraio, queste modifiche sono state rimandate a maggio a causa dello scontento degli utenti e per via di interventi da parte delle Autorità di sicurezza sia europee che italiane, le quali hanno incolpato l’applicazione di Facebook di aver dato indicazioni poco chiare. Fondamentalmente le modifiche riguarderanno prettamente “WhatsApp Business“, senza sostanziali cambiamenti per gli utenti privati dell’app, stando alle norme del GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati).

Nei primi mesi del 2021 il Garante della Privacy ha insistito invitando gli utenti a prendere visione del messaggio sui termini di utilizzo, per continuare ad usufruire dell’app, diffuso da WhatsApp. Secondo questi, il messaggio era poco chiaro ed è per questo che si è chiesta una proroga. In sostanza WhatsApp non limiterà l’accesso a tutti coloro che accetteranno le nuove condizioni imposte. Andando ad esplorare nella sezione FAQ dell’applicazione si evince questo: “Se non accetterai i termini entro il 15 maggio, WhatsApp non eliminerà il tuo account. Tuttavia, non avrai a disposizione tutte le funzionalità dell’applicazione finché non accetti. Per un breve periodo di tempo, potrai ancora ricevere chiamate e notifiche, ma non potrai leggere o inviare messaggi dall’applicazione”.
Sostanzialmente WhatsApp richiederà ai propri users di accettare di condividere le proprie informazioni collegate all’account di Facebook, in modo tale da ricevere pubblicità personalizzata sul social network. Così facendo, seppur in maniera facoltativa, l’utente potrà comunicare in via diretta, tramite l’app, con più aziende, senza doversi servire di email o contatti telefonici.

Altra novità è che, entro il 15 maggio e non oltre, sarà possibile esportare, su iPhone e Android, la cronologia delle chat ed effettuare un rapporto del proprio account. Nel caso in cui non venissero accettati i nuovi termini di utilizzo, WhatsApp eliminerà progressivamente le proprie funzionalità per ogni specifico account. Inizialmente non si potrà avere accesso all’elenco delle chat ma comunque rispondere a chiamate e videochiamate. Se si hanno le notifiche attivate si potranno comunque leggere i messaggi, “cliccare” sulla notifica e rispondere agli stessi. Dopo alcune settimane invece verranno bloccate anche le chiamate e videochiamate e verrà interrotto l’invio dei messaggi.
Uno dei portavoce di WhatsApp si esprime a riguardo affermando che: “Abbiamo passato gli ultimi mesi a fornire ai nostri utenti maggiori informazioni sull’aggiornamento. In questo periodo, la maggior parte delle persone che lo hanno ricevuto hanno già accettato l’aggiornamento. Gli account di coloro che non hanno ancora avuto la possibilità di accettare l’aggiornamento però, non verranno cancellati o perderanno funzionalità il 15 maggio. Continueremo a mandare promemoria a questi utenti all’interno di WhatsApp nelle settimane a venire”.

In sintesi, a partire da domani, e per i successivi 120 giorni nel caso non venissero accettate le nuove condizioni, WhatsApp provvederà a inviare un avviso giornaliero dove si invita ogni utente ad accettare i termini di utilizzo ed a effettuare un aggiornamento dell’applicazione, pena l’eliminazione di alcune funzioni e, a lungo andare, dell’account stesso.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: