Forensiq: pubblicità nascosta nelle app in grado di consumare traffico dati e batteria

Touchscreen smartphone with cloud of colorful application icons isolated on white background

La diffusione capillare degli smartphone nel mondo, ha contribuito a rendere sempre più conosciuto e utilizzato il mercato delle applicazioni mobile, con milioni di acquisti e download in tutto il mondo generati costantemente dai principali store digitali.

E’ di questi ultimi giorni, tuttavia, una ricerca condotta dalla società Forensiq, che ha scoperto un nuovo sistema di frode che sfrutterebbe proprio alcune applicazioni mobili per generare click e visualizzazioni fasulle nelle pubblicità nascoste integrate nei software, in grado di causare problemi agli utenti e non solo.

La ricerca ha permesso di scoprire oltre 5000 applicazioni presenti negli store di Android, iOS e Windows Phone, che avrebbero già infettato più di 12 milioni di smartphone tra USA, Europa e Asia.

Le app in questione sarebbero dotate di contenuti pubblicitari nascosti, quindi non visibili dall’utente, in grado di consumare non solo la batteria dello smartphone, ma anche fino a 2GB di traffico dati al giorno.

Ciò sarebbe possibile grazie a 1100 connessioni al minuto effettuate sui portali di scambio di banner pubblicitari che registrerebbero click e visualizzazioni automatiche.

Oltre che un danno per gli utenti, questa nuova frode costerà, solo per il 2015, almeno 1 miliardo di dollari alle società che pagano per i click sui banner pubblicitari.

Secondo Forensiq, a rischio sarebbero quasi il 15% delle applicazioni analizzate.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: