Orrori da spiaggia. Come evitare gli errori più comuni che trasformano la vacanza in incubo

mare

Sono errori comuni e che probabilmente almeno una volta nella vita abbiamo fatto tutti. Poi c’è chi è recidivo e ogni anno riparte da zero. Ma quali sono questi errori? Vediamoli insieme così da evitarli e tornare dalle ferie senza “ferite”.

  1. Depilazione last minute. Avere gambe lisce lisce è il sogno di ogni donna, ma se non avete provveduto con costanza e vi ritrovate piene di peli a poche ora dall’andare in spiaggia… beh, potevate pensarci prima. Depilarvi poco prima di sdraiarvi sotto il sole non è infatti la mossa migliore da fare, soprattutto se usate il rasoio. La pelle a contatto con sole, sabbia e magari anche acqua salata potrebbero arrossarvi le parti depilate.
  2. Occhiali da sole, impareggiabili amici estivi sempre sul nostro naso. Attenzione però a non tenerli mentre prendete il sole se non volete il classico effetto da settimana bianca, con viso abbronzato e super occhiaie bianche a lasciare impresso lo stampo degli occhiali sul volto. Ora poi che vanno di moda quelli grandi grandi…
  3. Se non potete rinunciare al trucco assicuratevi almeno che sia resistente all’acqua (waterproof). matite per gli occhi e mascara a contatto con sudore e acqua di mare e piscine potrebbero trasformarvi da donne precise e sempre al top, in mascheroni da palcoscenico dell’horror.
  4. Anche la scelta del costume da bagno deve essere fatta accuratamente anche in base al momento dell’esposizione. Se siete arrivate a fine agosto senza aver mai preso il sole, evitate costumi interi o con tagli particolari e stringhe che uniscano i vari pezzi. Fino a che la tintarella non sarà omogenea meglio un semplice bikini senza troppi fronzoli.
  5. Attenzione ai piedi e alle parti del corpo scoperte durante le passeggiate. Meglio mettere sempre un buon solare anche se non si va in spiaggia con il costume, altrimenti rischiate di bruciarvi e a chiazze sarà ancora peggio.
  6. Particolare attenzione va anche alle parti più delicate e nascoste del corpo, come ascelle, retro ginocchio e inguine. Non siate avari e mettete un bel po’ di protezione anche in queste zone, altrimenti la sera saranno dolori
  7. Anche se il topless non va più di moda, se doveste scegliere di prendere il sole senza veli superiori, attenzione moltissimo all’esposizione al sole. Il seno ha una pelle molto sensibile e va protetta e idratata con più attenzione rispetto al resto del corpo.
  8. Autoabbronzanti. Se non siete riuscite ad andare a prendere la vera tintarella estiva, fate attenzione se decidete di ricorrere agli autoabbronzanti. Rischiate di avere un effetto aranciato eccessivo e se messo male, di avere una pelle a chiazze… meglio pelle venerea e bianca a questo punto no?
  9. Mani sempre curate? Attenzione però allo smalto trasparente che a contatto con acqua di mare o cloro diventerà giallo, rendendo le mani poco gradevoli alla vista. Meglio i colori pastello o un buon semipermanente del colore che preferite, così da vivere la vacanza senza l’incubo del ritocco.
  10. Tornando al discorso “creme solari” ricordate che non basta metterle una volta sola. Andrebbero messe inizialmente una mezz’ora prima dell’esposizione per poi essere riapplicate ogni 4 ore, altrimenti il risultato sarà nullo e le bruciature assicurate
  11. Curate sempre i capelli. Uomini e donne devono proteggerli con oli e protezioni adatte. Nel caso di lunghe chiome poi è d’obbligo tenerli sempre legati. Sia per non avere abbronzature a chiazze, sia per non seccarli sotto il sole. Sì a trecce e chignon

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: