Francia: è di una 18enne il primo caso di regressione del virus dell’Hiv

virus_hiv

Nel corso degli ultimi decenni, sono state milioni le morte causate dal virus dell’AIDS, e molte sono ad oggi le persone che convivono con la sieropositività, anche grazie agli importanti passi avanti fatti nella ricerca scientifica che hanno contribuito a migliorare la qualità della vita di queste persone.

Come tristemente noto, pur essendo disponibili terapie in grado di rallentare il decorso della malattia, non esiste ancora una cura definitiva. Ma è di questi giorni una notizia storica che arriva dalla Francia, e conferma il primo caso mondiale di regressione del virus dell’Hiv.

Durante l’International Aids Society di Vancouver, un team di medici dell’Isistuto Pasteur di Parigi ha presentato il primo caso mondiale di regressione del virus dell’Aids.

Si tratta di una ragazza, di cui non è stata svelata l’identità, che oggi ha 18 anni, nata sieropositiva nel 1996 e che 12 anni fa ha interrotto i trattamenti antiretrovirali.

Nonostante questo, i medici hanno confermato che nella ragazza sono presenti i segni di regressione del virus, e pur non essendo ancora guarita risulta in buona salute anche senza farmaci.

Il team di medici non ha ancora capito per quale motivo il virus non si è ripresentato nonostante siano trascorsi molti anni dalla fine delle cure, e per questo si tratta al momento dell’unico caso al mondo in cui si è verificata una situazione del genere.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: