Da Pippa Middleton ad Adele: la dieta Sirt che si basa sui geni della magrezza

Ci siamo e come al solito quando il caldo comincia a mettere in mostra qualche rotolino di troppo si corre (o si cerca di farlo) ai ripari con le diete dell’ultimo momento. La dieta del momento è certamente la Dieta Sirt, sia per le Vip che la stanno praticando, sia per un regime alimentare particolare che da i suoi risultati.

Questa dieta infatti permette di mangiare in quantità normali ma solo i cibi che stimolano i “geni della magrezza”. Punta quindi ad aumentare il metabolismo, bruciando i grassi e a far perdere peso in modo rapido e con risultati a lunga durata. La dieta è stata strutturata da Aidan Goggings e Glen Matten, ed è piaciuta a moltissime star di tutto il mondo tra cui la sorella minore della duchessa di Cambridge e la cantante Adele (che ha perso più di 30 chili in due anni). Mentre Kate Middleton aveva seguito la dieta Dukan prima del suo matrimonio, per le sue nozze Pippa ha scelto da Sirt, così da avere una forma perfetta il giorno del fatidico Sì.

MA come funziona questa dieta? Il metabolismo aumenta e brucia più grassi perché i cibi ingeriti vanno a stimolare le sirtuine, che fanno credere all’organismo di stare a digiuno. Di conseguenza il fisico si attiva per la sopravvivenza bruciando i grassi incamerati nell’organismo. Inoltre. I geni della magrezza hanno un ruolo importante poiché sono deputate alla riparazione e al rinnovamento delle cellule e per assolvere ai propri compiti attingono alle riserve di grasso. Un meccanismo innescato da questa dieta senza però stare veramente a digiuno.

La dieta si sviluppa in due fasi e in base ai risultati basta anche la parte iniziale in cui si dimagrisce di circa 2,3 chili in una settimana.

  • Nei primi 3 giorni ci si deve limitare ad assumere 1000 calorie al giorno (un pasto solido + 3 succhi verdi da preparare con: 75 g di cavolo riccio, 30 g di rucola, 5 g di prezzemolo, 150 g di sedano verde, mezza mela verde, il succo di mezzo limone e mezzo cucchiaino raso di the matcha). Dal 4° al 7° giorno si può passare a 1500 calorie (due pasti solidi + 2 succhi). In questa fase si riescono a perdere circa 3 chili.
  • La fase di mantenimento va dall’8° al 14° giorno e consiste nell’assunzione di 3 pasti solidi + 1 succo verde. Il tutto ovviamente a base di cibi Sirt tra i quali rientrano olio extra vergine d’oliva, cioccolato fondente, cacao, grano saraceno, vino rosso, radicchio, cipolle rosse, peperoncino, soia, fragole, curcuma, tofu e capperi.

Dieta Sirt: alimenti permessi
Alcuni degli alimenti permessi sono quelli di uso comune come: olio extra vergine di oliva, cipolle rosse, prezzemolo, radicchio rosso, vino rosso, rucola, peperoncino, cavolo riccio, soia, fragole, capperi, cacao e caffè. Quelli meno comuni sono comunque facilmente reperibili: il levistico, il tofu, la curcuma, i datteri medjoul, il tè matcha.

La parte più bella della dieta è che ogni giorno sono previsti 15-20 grammi di cioccolato fondente (85 per cento cacao).

RICETTE della FASE INIZIALE

SUCCO VERDE SIRT
Centrifuga 75 g di cavolo riccio, 30 g di rucola, 5 g di prezzemolo.
Unisci 150 g di sedano verde con le foglie e 1/2 mela verde, grattugiati.
Completa con il succo di 1/2 limone appena spremuto.
Aggiungi 1/2 cucchiaino raso di tè matcha e bevi subito.
(N.B. nei 3 giorni iniziali, il matcha va utilizzato solo per i primi 2 succhi).

PASTO SOLIDO

Gamberoni orientali con grano saraceno

Cuoci per 2-3 minuti 150 g di gamberoni sgusciati con 1 cucchiaino di tamari e 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva
Lessa 75 g di spaghetti di grano saraceno in acqua senza sale, scolali e tienili da parte.
Fai soffriggere con un altro cucchiaino di olio extravergine d’oliva, 1 spicchio d’aglio, 1 peperoncino Bird’s Eye e 1 cucchiaino di zenzero fresco tritati finemente, 20 g di cipolla rossa e 40 g di sedano affettati, 75 g di
fagiolini a pezzetti, 50 g di cavolo riccio tagliato grossolanamente.

Aggiungi 100 ml di brodo e porta a ebollizione lasciando sobbollire finché le verdure risultano ancora croccanti
all’interno.

Unisci i gamberoni, gli spaghetti e 5 g di foglie di sedano, riporta a bollore e servi.

PASTO SOLIDO
Tacchino su cous cous di cavolfiore speziato

Frulla 150 g di cimette di cavolfiore crudo in modo che sembri un cous cous.
Fai soffriggere con 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva 1 spicchio d’aglio, 40
g di cipolla rossa, 1 peperoncino Bird’s Eye e 1 cucchiaino di
zenzero fresco tritati finemente, aggiungi 2 cucchiaini di
curcuma in polvere e il cavolfiore e lascia sul fuoco 1 minuto.

Spegni e unisci 30 g di pomodori secchi sminuzzati e 5 g di prezzemolo.
Cospargi 1 fettina di tacchino da 150 g con 1 cucchiaino di salvia essicata e cuocila con 1 altro cucchiaino
di olio extravergine.

Quando è pronta versa il succo appena spremuto di 1/4 di limone, 1 cucchiaio di capperi, 5 g di
prezzemolo e 1 cucchiaio di acqua per ottenere una salsa da servire con il cavolfiore.

PASTO SOLIDO 
Pollo con cavolo riccio e cipolla rossa

Prendi 130 g di pomodori, elimina la parte interna e tagliali a tocchetti.
Mescolali con 1 peperoncino Bird’s Eye, 1 cucchiaio di capperi e 5 g di prezzemolo tritati
finemente e il succo appena spremuto di 1/4 di limone per ottenere una salsina.

Fai marinare per 5-10 minuti 120 g di petto di pollo con il succo appena spremuto di 1/4 di limone,
1 cucchiaino di curcuma in polvere e 1 cucchiaino d’olio extravergine d’oliva.

Sgocciolalo e cuocilo a fiamma alta 1 minuto per parte poi mettilo in forno a 220 °C per 8-10 minuti.

Coprilo con un foglio di alluminio e lascialo riposare.

Nel frattempo cuoci al vapore 50 g di cavolo riccio tritato per 5 minuti.

Soffriggi 20 g di cipolla rossa affettata e 1 cucchiaino di zenzero fresco tritato con 1 cucchiaino d’olio
extravergine, aggiungi il cavolo riccio e lascia sul fuoco un
altro minuto.

Lessa 50 g di grano saraceno con 1 cucchiaino di curcuma in polvere.
Scolalo e servilo con il pollo, le verdure e la salsa al pomodoro.

PASTO SOLIDO

Petto di pollo al forno con pesto di noci e prezzemolo accompagnato da insalata di cipolle rosse.

Per una porzione vi occorrerà: 15 grammi di prezzemolo, 15 grammi di noci, 15 grammi di parmigiano, un cucchiaio di olio evo, 1/2 succo di limone, 50 ml di acqua, 150 grammi di petto di pollo senza pelle, 20 grammi di cipolle rosse, 1 cucchiaio di aceto di vino rosso, 35 grammi di rucola, 1 cucchiaino di aceto balsamico e 100 grammi di pomodorini.

Preparate il pesto frullando il prezzemolo, le noci, il parmigiano, l’olio, metà del succo di unlimone e un po’ d’acqua continuando ad aggiungerla fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo e vellutato. Lasciate marinare il pollo in un cucchiaio di pesto e nel succo di limone rimanente in frigo per trenta minuti. Dopodiché scaldate il forno a 200 gradi e, nel frattempo, fate cuocere per un minuto il pollo nella sua marinatura in una padella da forno a fuoco medio alto per poi trasferire tutto in forno per 8 minuti e ultimare la cottura. Fate poi marinare le cipolle nell’aceto di vino rosso per una decina di minuti e poi scolate il liquido. Quando il pollo è cotto toglietelo dal forno, versate sopra un cucchiaio di pesto che si scioglierà con il calore della carne e coprite con un foglio di alluminio per 5 minuti prima di servire. Per preparare l’insalata: mischiate rucola, pomodori e cipolla condendo con aceto balsamico. Ultimate il piatto con il pesto rimanente.

I CIBI (E I RELATIVI ANTIOSSIDANTI) CHE ATTIVANO IL “GENE MAGRO” : CIBI SIRT.

– PEPERONCINO BIRD’S EYE luteolina, miricetina
– GRANO SARACENO rutina
– CAPPERI kaempferolo, quercitina
– SEDANO (FOGLIE INCLUSE) apigenina, luteolina
– CACAO epicatechina CAFFÈ acido caffeico, acido clorogenico
– OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA oleuropeina, idrossitirisolo
– NOCI acido gallico
– CAVOLO RICCIO kaempferolo, quercitina
– PREZZEMOLO apigenina, miricetina
– RADICCHIO ROSSO luteolina
– CIPOLLA ROSSA quercitina
– VINO ROSSO resveratrolo, piceatannolo RUCOLA quercitina, kaempferolo
– TÈ VERDE (SOPRATTUTTO MATCHA) epigallocatechina (EGCG)
– SOIA daidzeina, formononetina
– FRAGOLE fisetina
– CURCUMA curcumina

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: