Bere troppa acqua può uccidere. Attenzione all’overdose!

acqua_bicchieri

L’acqua. La bevanda più naturale, dissetante e facilmente reperibile. Da sempre ci sentiamo dire che bere acqua faccia bene e che più beviamo e meglio è. Fermo restando le sue qualità e benefici, bisogna però fare attenzione a non esagerare. Infatti, bere troppa acqua rischia di uccidere. Un esempio lampante è il caso della 59enne che si è ammalata proprio dopo aver bevuto troppa acqua in un breve lasso di tempo. Così i medici del King College Hospital nel sud di Londra mettono in dubbio la raccomandazione del dover bere il più possibile da quando la donna si è presentata per overdose di acqua, presentando una infezione alle vie urinarie.

La donna aveva ecceduto nel consiglio del suo medico che le aveva consigliato di bere molta acqua, superando le dosi consigliate. Quando è stata ricoverata in ospedale presentava livelli bassissimi di sodio nel sangue, proprio a causa della troppa acqua ingerita in poco tempo. Tra i sintomi la nausea, il vomito e il mal di testa. In casi gravi l’overdose da acqua può portare al gonfiore cerebrale fino ad avere convulsioni, coma e arrivare persino alla morte.

Il dottor Imran Rafi, responsabile di Innovazione clinica e ricerca presso il Royal College of General Practitioners, ha commentato: “Bere una giusta quantità di acqua è importante per mantenerci in buona salute, sia fisicamente che mentalmente. Quindi vorremmo incoraggiare i pazienti a bere di più se hanno sintomi di disidratazione, come la sensazione di sete, notano le urine scure. Ma non c’è una quantità di acqua raccomandata al fine di rimanere in buona salute. La cosa fondamentale è essere idratati e che le urine abbiano un colore chiaro“. Concludendo: “Questo caso mette in evidenza che l’eccessiva assunzione di acqua può avere conseguenze importanti per i pazienti, e questo è qualcosa di cui operatori sanitari e pazienti devono tenere a mente“.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: