Attenti alla liquirizia. Abusarne può fare male al cuore

Sono milioni nel mondo le persone che amano la liquirizia e ne consumerebbero a volontà, e non è un caso che a base di questo prodotto vengano realizzate ricette gustose, caramelle e persino liquori. Tante sono le proprietà benefiche della liquirizia, come dimostra anche il fatto che un tempo veniva utilizzata per le sue proprietà curative. Ma come per ogni cosa, l’esagerazione può non essere del tutto salutare, tanto più se parliamo di liquirizia.

E’ già ampiamente noto che proprio la liquirizia non sia consigliata a persone che soffrono di ipertensione, proprio a causa del principio attivo alla base della radice di liquirizia. Ed è proprio dall’FDA statunitense che è stato lanciato un allarme che sconsiglia di mangiare troppa liquirizia in quanto le conseguenze potrebbero portare a danni a carico del cuore, soprattutto nei soggetti che hanno già precedenti di patologie cardiovascolari.

Sono tanti i benefici dati dal consumo di liquirizia, dalle proprietà anti-tumorali che contribuirebbero a inibire lo sviluppo di alcune cellule tumorali, alle proprietà antinfiammatorie che darebbero un beneficio per il fegato e non solo. In realtà non mancano i possibili effetti collaterali. La liquirizia fa alzare la pressione proprio a causa della glicirizzina, il principio attivo dell’estratto di liquirizia. Ma a quanto pare il pericolo sarebbe anche per il cuore.

E’ quanto conferma la Food and Drug Administration, l’ente governativo statunitense che regola la distribuzione di alimenti e farmaci sul territorio statunitense. Secondo la FDA per i soggetti che hanno almeno 40 anni un consumo eccessivo di liquirizia per un periodo prolungato, può causare danni al cuore, provocando addirittura aritmie cardiache che costringono al ricovero in ospedale.

Ciò sarebbe causato dalla glicirizzina che provocherebbe una diminuzione del livello di potassio nell’organismo in grado di alterare il ritmo del battito cardiaco. In questi casi è sufficiente smettere di consumare liquirizia per ristabilire il livello di potassio, ma queste alterazioni possono provocare conseguenze dannose soprattutto per chi già soffre di problemi cardiovascolari. Secondo la FDA i problemi potrebbero sorgere semplicemente consumando appena 57 grammi di liquirizia nera al giorno per un periodo di due settimane.

Linda Katz, della FDA, ha confermato che l’anno scorso un uomo amante della liquirizia ha avuto dei problemi di salute dopo l’assunzione, un caso che si aggiunge ai molti già riportati in passato di soggetti che hanno vissuto problemi di salute correlati al consumo di liquirizia dopo i 40 anni, soprattutto se già affetti da ipertensione o problemi cardiovascolari.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: