Seat e Forze dell’Ordine, nuovo connubio

Le Forze dell’Ordine viaggiano su SEAT Leon

seat3

La Casa spagnola ha vinto la gara d’appalto per la fornitura delle vetture per le forze dell’ordine in Italia

Per la prima volta, Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri scelgono la stessa vettura con motore 2.0 TDI 150 CV, anche in passato alla fin fine le gloriose Alfetta, Giulietta erano utilizzate da entrambi i corpi, ma il valore di ciò che è successo in questi giorni ha una portata differente. Il significato è altrettanto forte e denota un cambiamento radicale. Un tempo  c’erano auto italiane per forze dell’ordine italiane. Ora non più. Dall’Alfa Romeo, alla Fiat, qualche Range Rover, o BMW ed ora l’ufficializzazione di nuovo corso.

A pochi mesi dall’aggiudicazione della gara d’appalto la SEAT, marca spagnola importata nel nostro Paese da Volkswagen Group Italia, consegna le prime Leon su cui viaggeranno Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri. A Verona, dove ha sede la casa automobilistica in Italia, è lo scenario scelto per ufficializzare l’ingresso della Leon nella flotta delle Forze dell’Ordine. Per la prima volta Polizia e Carabinieri viaggeranno sulla stessa vettura: la SEAT Leon. La scelta di questo modello evidenzia la volontà di compiere un passo strategico all’insegna dell’efficienza e del risparmio in termini di consumi ed emissioni; una decisione su cui ha influito, senza dubbio, l’ottimo rapporto qualità/prezzo che contraddistingue le automobili SEAT.

Il Marchio appartenente al Gruppo Volkswagen ha vinto la gara d’appalto per la fornitura iniziale di 206 vetture, 100 destinate alla Polizia di Stato e 106 all’Arma dei Carabinieri, con la possibilità di una fornitura totale fino a 4.000 unità nel corso dei prossimi 3 anni. L’aggiudicazione di questa gara pubblica rappresenta per SEAT un’importante affermazione della strategia di crescita e consolidamento in ambito Flotte e della propria immagine. Finora sono già stati raccolti 925 ordini, di cui 475 “pantere” e 450 “gazzelle”.

  • Dotazioni speciali e sistemi innovativi Le SEAT Leon volanti e radiomobili sono dotate dell’efficiente motore 2.0 TDI 150 CV con cambio manuale a 6 rapporti che contraddistingue le versioni FR e, oltre a sfoggiare una nuova livrea con diverse modifiche grafiche, sono state preparate ed equipaggiate con particolari dotazioni volte a rispondere alle delicate e specifiche esigenze delle Forze dell’Ordine. Le vetture sono prodotte in Spagna presso lo stabilimento SEAT di Martorell (nei pressi di Barcellona), e vengono trasferite in Italia per la successiva trasformazione presso la N.C.T. – Nuova Carrozzeria Torinese di Chivasso (azienda che dal 2003 trasforma ed equipaggia la gran parte delle vetture in uso alle Forze dell’Ordine),
  • Tutte le vetture sono coperte da un pacchetto di garanzia e manutenzione della durata di sei anni o 150.000 km a tutela della qualità originale del prodotto, e possono contare sulla completezza dei servizi offerti dai tecnici SEAT su tutto il territorio nazionale. I servizi post vendita inclusi nell’offerta, unitamente al processo di trasformazione delle vetture eseguito presso la Nuova Carrozzeria Torinese, corrispondono a più del 60% del valore totale di ogni vettura, a beneficio del mercato del lavoro del nostro Paese. “Siamo onorati per la fiducia riposta dalle Forze dell’Ordine italiane sia in SEAT, sia nella nostra Leon. Siamo orgogliosi di poter contribuire alla pubblica sicurezza grazie a una vettura affidabile, sicura e di grande qualità” ha commentato Jürgen Stackmann, Presidente di SEAT S.A.
  •  La Seat Leon  è stata scelta già da oltre 7.000 italiani che da oggi potranno essere ancora più orgogliosi della loro scelta. “Esserci aggiudicati questa gara d’appalto è per noi motivo di grande soddisfazione. È un risultato conquistato grazie all’impegno congiunto del nostro Team, e lascia sicuramente aperte le porte a future forniture”
  • media-SEAT Leon_Cerimonia di consegna ufficiale delle vetture alle Forze dell'Ordine a  Verona (4)

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: