fbpx

Gomme invernali, catene e ora anche calze (ora legali)… tutto quello che c’è da sapere

Sempre più automobilisti hanno compreso l’importanza di dotare le proprie vetture dei pneumatici invernali, per una sicurezza attiva e prestazioni intese non per velocità, ma capacità di tenuta e frenata, oltre al fatto di riuscire a procedere in condizioni estreme. Le cosidette Gomme invernali sono costruite in maniera differente. Hanno una composizione e struttura differente, più resistente e con  e un’impronta a terra di maggiore impatto e al contempo, più facile smaltimento dell’acqua.

Abbiamo trattato più volte questo argomento, ma si tratta di un tema molto importante in vista di nevicate ma anche di ghiaccio, piogge abbondanti, fango o sterrati innondati

Le gomme invernali devono avere la sigla M+S (Mud and Snow ossia  Fango e Neve) oppure M&S, M/S, MS, M-S  e il disegno di una montagna con un fiocco di neve.

Per tutti i veicoli è comunque previsto avere a bordo un equipaggiamento adeguato: Auto, pulmini, camper, veicoli commerciali, autobus e persino mezzi pesanti devono avere dispositivi (tipo catena) per almeno 2 ruote motrici.

Sanzioni:

La sanzione applicata agli automobilisti che vengono trovati sprovvisti di catene a bordo o di gomme da neve va da un minimo di 41 euro a un massimo di 169 nei centri abitati, da 85 a 338 euro fuori dal centro urbano, mentre  su autostrada va da un minimo di 80 euro a un massimo di 318 euro. Può inoltre essere disposto il fermo del veicolo fino all’acquisto dei supporti idonei. Nel caso non venga rispettato il fermo, è prevista una sanzione ulteriore di 84 euro e la decurtazione di 3 punti della patente

Il Codice della strada genericamente afferma: “i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”.

Per chi mette nel bagagliaio le catene ci devono essere alcune ovvie considerazioni che mi permetto di fare: 1) la misura deve essere quella giusta (conosco persone che mettono genericamente delle catene solo perché se li fermano non incorrono in sanzioni, ma poi se necessitano dell’ausilio delle catene non le hanno epossono diventare pericolosi per se stessi e gli altri). 2) Controllare lo stato delle catene. Vale la pena prima di metterle nel bagagliaio verificare lo stato dei supporti, varie molle ed elastici tendi-catene. Consiglio una bella pulita e lubrificata. 3) metterei un bel paio di guanti e un tappetino, ma anche una torcia, per ovviare alle situazioni che si possono creare nel montaggio. (La torcia meglio se provvista di un lampeggiante che evidenzi la posizione di chi opera. Oltre al Gilet giallo è un ulteriore sistema per essere visti). 4) Le catene vanno sempre installate sulle ruote motrici. Quasi tutte le vetture medie sono a trazione anteriore, ma insomma il proprietario dovrebbe sapere se la propria auto è a trazione anteriore, posteriore o integrale. In quest’ultimo caso, se dovesse verificarsi la necessità dell’istallazione di catene, vanno sulle ruote anteriori.

Le gomme 4 stagioni:

un vero e proprio successo commerciale, le cui vendite sono aumentate notevolmente  (+35% nel 2022) rispetto all’avere a disposizione un doppio treno di gomme. La  prima tipologia offre una migliore aderenza su superfici bagnate o innevate, ma è comunque più vicino a uno pneumatico estivo che a uno invernale, soprattutto nell’aderenza laterale ! Infatti, mentre il pneumatico all season è sufficiente in termini di trazione sul piano verticale per ripartire, anche su neve, è ben lontano dall’offrire le caratteristiche di un vero pneumatico invernale in curva e sul carico aerodinamico. Ecco perché dovrai necessariamente adattare la tua velocità in base alla pedalata scelta. Chiaramente, se pensi di dover guidare più o meno frequentemente su neve o con aderenza precaria, opta per vere gomme invernali, su un set di cerchi aggiuntivi (i gommisti in tal senso si sono attrezzati per conservare il set estivo/invernale al cambio di stagione).

  • Le date : la legge sulla montagna è in vigore dal 15 novembre al 15 aprile successivo.
  • Equipaggiamento : su un’auto è necessario installare 4 pneumatici invernali o 4 stagioni, oppure catene e dal 2022 anche con calze da neve, l’installazione può essere limitata alle ruote motrici.
  • Pneumatici : è necessario scegliere pneumatici (invernali o 4 stagioni) con marcatura M+S OPPURE 3PMSF. Ma dal 1 novembre 2024 le gomme dovranno avere entrambe le marcature! Ricordiamo che la M+S (fango e neve) è puramente dichiarativa e non soddisfa alcun test standardizzato, a differenza della marcatura 3PMSF che attesta che lo pneumatico ha superato un metodo di prova e omologazione certificato.
  • Le calze da neve per essere considerate omologate in Italia devono avere la presenza dell’etichetta ON v5121 o UNI 11313normativa che ne certifica l’omolagazione. L’omologazione europea è invece la (EN 16662-1:2020). (Le calze da neve possono essere efficaci su fondi innevati, ma non in caso di ghiaccio).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: