Honda presenta la CBR 600 RR, un missile sobrio ma con tanta potenza

 

La nuovissima Honda CBR600RR del 2021 è un passo avanti verso l’arrivo negli Stati Uniti, in quanto sarà in vendita in Giappone il 25 settembre. Sebbene diamo uno sguardo a molte delle caratteristiche della nuova supersportiva Honda, noi abbiamo, al momento le sole foto, caratteristiche tecniche, un primo inizio nell’attesa che arrivi anche in Italia, così che potremmo provarla su strada.

 Al di là delle appendici aerodinamiche, saltano subito agli occhi la “nuova” strumentazione TFT a colori e la forcella Showa pluriregolabile. Benché rinnovato, l’aspetto generale ricorda molto quello delle vecchie CBR600RR, anche se il frontale è simile a quello della CBR1000RR-R e sotto al codino c’è uno scarico tutto nuovo.
Non conosciamo, almeno per ora, la scheda tecnica: i dati ufficiali saranno annunciati in occasione della presentazione, anche se qualcosa possiamo “intuirlo” già da subito. I blocchetti sul manubrio e, in generale, la nuova strumentazione, per esempio, ci suggeriscono la presenza di mappe motore e di diversi parametri regolabili, quali quelli di potenza (P, power), traction control (T), freno motore (EB, engine brake) e anti-impennata (W, wheelie). Elettronica necessaria a tenere a bada il brillante motore quattro cilindri, 4 tempi, DOHC, raffreddato a liquido di 599 cm3 che già era montato sulla precedente versione. A questo punto, per conoscerne dettagli ancora “nascosti”, non ci resta che attendere il 21 agosto.
  1. Il pacchetto di elettronica CBR600RR ora viene fornito con una IMU e un sistema ride-by-wire. Ciò consente un’attuazione dell’ABS più sofisticata, insieme all’introduzione di modalità di potenza, controllo dell’impennata, controllo della trazione e regolazioni del freno motore.
  2. Il picco di 119 cavalli ora arriva a 14.000 giri / min. Honda ha cambiato il materiale utilizzato nelle camme, nelle molle delle valvole e nell’albero motore per aumentare il tetto del regime. Il foro dell’acceleratore è stato allargato, insieme alle porte di ingresso. Il sistema di scarico è stato modificato, con il diametro e lo spessore delle pareti regolati per prestazioni ottimali.
  3. La nuova frizione è un design assist-and-slip. Ciò si traduce in un tocco più leggero alla leva e in un minore salto delle ruote durante le scalate eccessivamente aggressive.
  4. Un cambio sequenziale opzionale 
  5. La Honda CBR600RR del 2021 ha un nuovo sistema di raffreddamento a liquido ridisegnato e più efficace. .
  6. il nuovo telaio migliora  il coefficiente di resistenza aerodinamica, così da essere il più basso nella classe delle supersportive. Le alette aerodinamiche di  deportanza  migliorano la stabilità della moto nelle  entrate di curva e accelerazione in curva.
  7. L’illuminazione è esclusivamente a LED.
  8. Il cruscotto ha un display TFT.
  9. Non siamo ancora sicuri di quando arriverà in Europa e quanto costerà.
  10. Specifiche Honda CBR600RR 2021 (modello giapponese)

    MOTORE

    • Tipo: Inline-4
    • Alesaggio x corsa: 67,0 x 42,5 mm
    • Cilindrata: 599cc
    • Potenza massima: 119 cavalli @ 14.000 giri / min
    • Coppia massima: 47 piedi-libbre a 11.500 giri / min
    • Rapporto di compressione: 12,2: 1
    • Valvetrain: DOHC; 4vpc
    • Trasmissione: maglia costante a sei velocità
    • Frizione: assist e antisaltellamento
    • Trasmissione finale: catena

    TELAIO

    • Sospensione anteriore: forcella anteriore Showa Big Piston completamente regolabile
    • Sospensione posteriore: ammortizzatore completamente regolabile con leveraggio
    • Pneumatico anteriore: 120/70 x 17
    • Pneumatico posteriore: 180/55 x 17
    • Freni anteriori: dischi da 320 mm
    • Freno posteriore: disco da 220 mm
    • ABS: standard

    DIMENSIONI e CAPACITÀ

    • Interasse: 54,1 pollici
    • Rake: 24,1 gradi
    • Sentiero: 3,9 pollici
    • Altezza del sedile: 32,3 pollici
    • Capacità carburante: 4,8 galloni
    • Peso a vuoto: 428 libbre
    • Colori: Grand Prix Red

     

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: