Nuova Honda Jazz, ibrida e sul Mercato Europeo dal 2020

Anche se la presentazione è avvenuta in Giappone, la nuova Honda Jazz sarà venduta già dai primi mesi del 2020 in tutta Europa. La nuova vettura sarà sia benzina, che Ibrida. Quest’ultima è la vera protagonista, la vera novità rivoluzionaria per una tecnologia ancora insolita nelle city car.

Honda fu tra le prime Case Automobilistiche a introdurre la propulsione elettrica, già nel 2006, ma poi è rimasta più indietro rispetto ai cugini di Toyota e molti altri Brand anche Europei. Presentata al Motor Show di Tokyo e commercializzata in Europa a metà del 2020, la nuova Jazz combinerà inevitabilmente benzina ed elettricità. Ci saranno ancora versioni esclusivamente termiche,  riservate a quei Mercati meno sensibili al tema ambientale.

Dal punto di vista dello stile, tuttavia,  la Jazz rimane fedele a se stessa, pur acquisendo qualcosa del mondo Crossover, ma in ogni caso,  continua, ad essere un piccolo monovolume. Una scelta diventata unica nella categoria, soprattutto in quanto in un’epoca in cui vanno di moda i Suv – Crossover, ci sarà  solo lei a presentare un filosofia definita CROSSTAR.

 Per quanto riguarda la tecnologia ibrida utilizzata, differisce da quella delle sue rivali pari-categoria. Una soluzione, la sua,  abbastanza simile a quella utilizzata sulla CR-V, cioè un sistema denominato  i-MMD (Intelligent Multi Mode Drive), la sua tecnologia si basa su un ciclo i-VTEC a blocco termico + una batteria agli ioni di litio. Ci sono poi  due  motori elettrici, in cui uno  funziona  da generatore di corrente e il secondo, quale propulsore. A bassa velocità o bassa accelerazione, l’elettrico, alimentato dalla batteria, aziona le ruote  (modalità HEV Drive). Quando le batterie sono scariche, l’unità termica funziona da generatore di corrente per alimentare il motore elettrico. In velocità (dai 80 Km/h), si aziona il propulsore termico.

Ci saranno un blocco termico e due motori elettrici, uno che funge da generatore e l’altro propulsore, mentre la doppia frizione  è ora una trasmissione a rapporto singolo. L’auto è un’evoluzione che punta ad un downsize termico, in funzione di un accumulo di potenze (termico+ibrido) che restano comunque con una potenza totale inferiore alla generazione precedente. Quanto ai supporti alla guida, qui abbiamo la vera rivoluzione: Il controllo automatico della velocità di crociera, aiuta a rimanere in linea, il sistema anticollisione più avanzato grazie a una telecamera ad alta definizione …

e:HEV“. Primo esempio di una strategia di brand più ampia che contraddistinguerà, in futuro, tutti i prodotti elettrificati della Casa Giapponese con la denominazione “e:Technology“.

Interni: Nuova la filosofia costruttiva della plancia. Il design contemporaneo dell’abitacolo presenta una marcata continuità con la pulizia delle linee esterne. Mostra una nuova qualità delle plastiche e una funzionalità per i comandi secondari di grande ergonomia.

Crosstar: sulla gamma Jazz è prevista anche una versione crossover, denominata “Crosstar”. Sarà disponibile anch’essa sia con propulsione tradizionale, che con entrambe. L’allestimento prevede per tutte delle medesime dotazioni interne della versione standard. Sarà più alta dal suolo, con  un diverso disegno della calandra e mancorrenti sul tetto. All’interno, diversi rivestimenti – impermeabili – per l’uso più esasperato a cui è destinata.

Abitabilità: Migliorato il confort per i nuovi sedili più larghi e con una diversa struttura molto più adatta anche ai lunghi viaggi. Lo spazio è davvero abbondante anche grazie alla collocazione del serbatoio, sotto i sedili anteriori. Ci sono sempre i cosidetti “sedili Magici” a scomparsa (posteriori) che agevolano lo sfruttamento del  bagagliaio.

Infotainment; Il sistema in uso prevede uno schermo touch, facile e intuitivo nell’uso. Molto simile agli Smartphones, con comandi a scorrimento. Ha la funzione “mirroring” con una sorta di clonazione temporanea del proprio smartphone sull’interfaccia dell’auto.  C’è la possibilità di sfruttare  un hotspot WiFi integrato, per i passeggeri, così da restare sempre connessi.

Sicurezza attiva; La tecnologia Honda Sensing è stata rinnovata. La Jazz ha una  telecamera posteriore ad alta
tecnologia, più ampia e HD, che sostituisce la precedente serie di telecamere e radar. Tale uso consente di migliorare sensibilmente la visione del contesto ambientale attorno all’auto, compreso il riconoscimento di banchine senza cordoli o della segnaletica orizzontale.
Il sistema di frenata a riduzione di impatto (CMBS) è stato migliorato con l’aggiunta del funzionamento notturno, che rileva pedoni e ciclisti anche in assenza di illuminazione stradale e aziona i freni nel caso vegano rilevati veicoli all’interno del percorso compiuto dall’auto. Il nuovo
sistema di telecamere integra, inoltre, l’Adaptive Cruise Control (ACC) per seguire il traffico anche a bassa velocità e in condizioni di congestione applicando il sistema di mantenimento della corsia(LKAS) sul le strade urbane e di campagna – o sulle autostrade a più corsie – per una maggiore sicurezza in tutti i contesti stradali.
Le vendite della nuova Honda Jazz in Europa avranno inizio a partire dalla metà del 2020.

Design minimalista, connettività avanzata, innovativo propulsore ibrido a due motori, sistemi di sicurezza all’avanguardia e i famosi Sedili Magici: la nuova Honda Jazz, disponibile anche nella versione Crosstar, è protagonista del processo di elettrificazione di Honda. L’ibrida di segmento B debutterà sul mercato europeo a metà 2020.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: