Ford Puma, finalmente il Diesel ( a breve) e il cambio a doppia frizione

 

La Puma sin dalla sua presentazione è stata disponibile con il solo motore 1.o a tre cilindri, con due diverse potenze da 125 CV oppure 155 Cv, secondo che optasse per la versione Benzina Turbo, o anche – a scelta – nella versione Hybrid ma con una potenza incrementata. La trasmissione all’inizio esclusivamente manuale, si arricchirà a breve del cambio automatico sequenziale a doppia frizione 7 Marce, ma solo in alcune versioni. La novità più importante è però che finalmente ci sarà un motore Diesel Euro 6d Temp, che permetterà un approccio differente al prodotto, ma anche, un uso differente di questa vettura, con un piglio – finalmente – da stradista vera.

E’ normale che al momento del lancio di un nuovo modello, ci sia un’offerta limitata di motorizzazioni ed allestimenti. Visti i consensi, in Casa Ford stanno “allargando la gamma”. La Puma può permettere una crescita nel mercato delle B_SUV molto interessante. Questo settore è in piena espansione. L’offerta di una motorizzazione più performante, come anche quella di cui parliamo oggi era già stata preventivata  Al momento del lancio erano presenti in listino un solo motore con due potenze, il noto tre cilindri 1.0 Eco-Boost 125 CV, con cambio manuale 6M, ed emissioni CO2 106 g/km. Consumo di carburante misto 4.5 L/100 km. Alternativa la configurazione da 155 CV, cambio manuale 6M, emissioni 101 g/km, consumo di carburante misto 4.4 L/100 km.

Oggi finalmente vi possiamo anticipare l’arrivo di maggiori possibilità di scelta:  Ford annuncia l’arrivo di un diesel nella sua gamma, 1.5 EcoBlue con 120 CV. Un quattro cilindri che è comunque destinato  a grandi numeri e a grandi percorrenze. Un motore che non è una novità. E’ il medesimo che equipaggia la Ford Focus. Vanta delle prestazioni interessanti (già sulla più grande berlina) che potranno essere ancor più esaltate dal modello compatto dell’ovale Blu, cilindrata: 1499 cm

e per il futuro…

L’altra novità principale riguarda l’adozione del  cambio a doppia frizione a sette marce. Un optional non economico, che fa lievitare il costo di acquisto della vettura.  Sembra che tale trasmissione potrà essere adottata solo dall’allestimento  senza l’ibridazione leggera presente nelle versioni con cambio manuale. Ma comunque permette un’ulteriore diversificazione dell’offerta. Entro la fine dell’anno poi ci sarà il debutto di una versione sportiva della Puma, la ST , con una potenza che raggiungerà i  200 CV. Il motore – stavolta – dovrebbe essere quello della Fiesta ST, il 1.5 turbo a tre cilindri, con 200 CV e 290 Nm. Tra le chicche meccaniche, oltre a nuove sospensioni e diverso impianto frenante, dovrebbe esserci la presenza di un differenziale a slittamento limitato, doppio scarico, poi ancora spoiler. All’interno le personalizzazioni con loghi rossi e impunture su plancia, rivestimento sportelli e sedili dedicati. Una vera sportiva di razza, che potrà far divertire.

Versioni attuali Ford Puma: Titanium; Titanium X; ST-Line X; :

1.0 EcoBoost 125 BVM6;

Versione Ibrida:

1.0 EcoBoost 125 BVM6

1.0 EcoBoost 155 BVM6 (ST-Line X);

Cambio Automatico:1.0 EcoBoost 125 DCT7;

(A breve) Diesel: 1.5 EcoBlue 120 BVM6

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: