Blade: una nuova supercar creata con la stampa in 3D

Blade_Divergent_Microfactories

La diffusione di auto elettriche sta certamente crescendo rispetto a qualche anno fa, ma uno dei problemi principali legato alla realizzazione di questo mezzi di trasporto ecologici riguarda il sistema di produzione, che risulta più inquinante rispetto alla produzione delle normali vetture.

Ma a quanto pare il designer Kevin Czinger con la sua azienda, sembra avere aggirato il problema, come dimostra la presentazione della nuova supercar Blade.

Czinger, che ha fondato la società Divergent Microfactories di cui è anche Amministratore Delegato, ha confermato che questa nuova auto è stata realizzata completamente attraverso un processo di produzione che sfrutta la stampa in 3D.

Creando dei nodi in alluminio stampati in 3D che si adattano alle esigenze dei costruttori, e delle aste in fibra di carbonio, la società è riuscita a realizzare un telaio completamente in alluminio molto resistente.

In questo modo Divergent Microfactories è riuscita a produrre una supercar bifuel, che può essere alimentata a metano o benzina, con motore da 700 cavalli in grado di andare da 0 a 100Kmh in 2 secondi.

Il sistema di produzione oltre che essere più rapido, è anche meno inquinante utilizzando una minore quantità di energia e materiali.

La società ha confermato di aver realizzato solo un numero limitato di prototipi di Blade, ma non è stato confermato il prezzo di vendita.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: