Maserati MC 20, il ritorno della gran turismo italiana [+Galleria]

 

MC non è una denominazione nuova per identificare le vetture sportive Maserati – (Maserati Corse). L’ultima volta era successo con la  MC12, nel 2004. Avevamo una certa nostalgia per una sportiva con il tridente, e con motore centrale.

Se la MC12 aveva qualcosa che ricordava da vicino la Ferrari Enzo, (di fatto era proprio lei compreso il motore V12) con una linea inconfondibile ed importante, con una produzione limitata a 50 esemplari,  la MC 20  è invece, è una Maserati al 100% con uno sviluppo tecnico interno al 100%. Per la carrozzeria ci si è affidati ad uno specialista della lavorazione della fibra di carbonio. La Dallara, forte dell’esperienze racing si è occupata dei vari pannelli della carrozzeria. Costruiti da un composto di resina e fibra di vetro, hanno il solo  scopo di contenere  il più possibile il peso, garantento al contempo resistenza ma anche flessibilità. Il peso comunicato dalla Maserati è di soli  1.470 kg un vero traguardo per una vettura tecnicamente molto avanzata, ma anche con dotazioni tecniche e motore “importante”.

Nuova faccia, Stile personale

Il look della MC20 è completamente nuovo per Maserati. Un nuovo stile per un ritorno molto atteso nel mondo delle granturismo puro e innovativo per il brand, che si avventura così in un settore dove mancava da qualche tempo.. La MC20 è bassa, raccolta  ma con un’impronta importante. Nello stile classico e pulito appare bello e nuovo il contrasto tra le zone verniciate e quelle in carbonio nudo e puro. Ovunque, dal volante, ai cerchi, ai sedili, ma anche su alcune zone mobili c’è il logo del  Tridente.

Interni

Gli interni sono minimal, semplici, essenziali ma ben integrati svettano i  due schermi da 10,25 pollici: uno come cockpit, l’altro, touchscreen, per il sistema multimediale e altre funzioni essenziali, come l’aria condizionata, impianto HiFi, ma anche altre funzioni secondarie. Nelle superfici interne è un susseguirsi e integrarsi di carbonio e alcantara. L’ambiente è perfettamente isolato dall’esterno. Le porte hanno un nuovo meccanismo “elytron”che hanno integrato un’apertura simil-ali di gabbiano e supporto elettrico pr agevolare il meccanismo. .

Nuovo V6 biturbo  da 630 CV

La scelta di montare il motore posteriormente sembrava una tendenza in fase di abbandono da parte di molti costruttori. Riuscire a dividere il peso tra i due assali: motore avanti e trasmissione, trazione,  serbatoio al posteriore sembrava la scelta ottimale nelle vetture sportive dalle prestazioni elevate.  Scegliere di installare il motore in posizione centrale posteriore è invece prerogativa delle supersportive . Oggi con la MC 20 riscopriamo proprio questa scelta: un V6 3.0 biturbo da 630 CV e 730 Nm di coppia. La trasmissione a doppia frizione con otto marce, di cui sei di potenza e due di overdrive. Il motore della MC 20 ha un nome: Nettuno, un propulsore di ultima generazione: con un sistema  a doppia combustione: “brevetto internazionale che lo pone ai vertici dei sei cilindri sul mercato per potenza specifica, con 210 CV/litro. Le precamere poste sopra i cilindri vengono utilizzate per accendere in anticipo fino al al 5% del carburante iniettato. La pressione generata spinge la miscela  in fase di combustione più omogenea direttamente nelle camere principali, che genera più potenza.

Le prestazioni sono di tutto rispetto: la velocità massima dichiarata della MC20 è di 325 km orari, ma fa ancora più sensazione l’accelerazione 0-100 dichiarata di 2,9 secondi.

Prezzo già comunicato

Le sospensioni a  smorzamento controllato,  Freni carbon-ceramici stabiliscono un prezzo che si aggira intorno ai  di € 220.000  + ipt. La commercializzazione dovrebbe avvenire nella primavera 2021.

Entro il prossimo anno arriverà anche  una versione 100% elettrica. Quest’ultimo riceverebbe anche la trazione integrale.

Ora il Mercato  darà ragione o meno a questa scelta FCA di una vettura che V6 biturbo che potrebbe infastidire (ma nemmeno poi tanto) una F8 Tributo. Il prezzo a questi livelli è un fattore non rilevante. La scelta tra Ferrari e Maserati (con una differenza di esborso di circa 20.000 Euro) potrebbe  non essere così scontata o forse si. La scelta può essere razionale o dettata dal cuore.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: