Carne e vino rosso… lo dice anche la dieta


Gennaio: inizio anno, inizio di buoni propositi e soprattutto inizio  regime alimentare controllato dopo gli stravizi delle feste.
In questo anno trascorso come mai ci saremo aspettati, abbiamo tutti un po’ voglia di lasciarci sia il passato alle spalle che  i kg di troppo: così è iniziato il periodo detox, la verdura in quantità da disboscamento campi e eliminare dal campo visivo ciò che il  nutrizionista ci ha ben consigliato di dimenticare (almeno per un po’).
Un regime iperproteico è quello di solito più adottato per perdere il peso in eccesso e nutrire la massa muscolare adeguatamente. Ma c’è un metodo per far andare d’accordo il nutrizionista con il pasto fuori casa?
Parlando in tempi normali, quindi di un pranzo o una cena fuori casa, sicuramente i ristoranti concessi per un buon pasto e soprattutto sano sono quelli con un menù a base di carne scelta e selezionata e magari forniti di una buona griglia.

The Meat Market ha da poco aperto la seconda sede  in via Ravenna n. 30 (Piazza Bologna) dopo il primo a Testaccio, è un incontro tra una steakhouse statunitense con il suo stile minimal in ferro e legno con il bancone delle carni a vista e un ristorante moderno come solo noi italiani sappiamo curare.
Le origini pugliesi dei due imprenditori Anita Nuzzi e Vito Fiusco, si fanno sentire sui dettagli nelle scelte delle materie prime per dare questo duplice aspetto a una realtà ristorativa in ampia ascesa.
Sfidiamo questo periodo aprendo un secondo The Meat Market per dare un forte segnale in un momento che sappiamo essere molto difficile per la ristorazione – afferma Anita Nuzzi – Rispetto al passato, abbiamo deciso di metterci la faccia per dare, con questa nuova apertura, un’identità più forte alla nostra idea di ristorazione”.

Anita Nuzzi

Il cliente che entra da Meat Market diventa un vero e proprio Butcher, sceglie il taglio, la provenienza e la cottura della carne.
Ampia scelta con pezzature che arrivano dalla Spagna, dagli Stati Uniti, dall’Argentina ma anche, e soprattutto, dalle regioni italiane come il Piemonte, le Marche e, naturalmente la Puglia.
Accanto al banco della carne sono visibili i cosiddetti “stagionatori”, le speciali celle frigorifere per le lunghe frollature: dai 30 ai 60 fino a superare i 90 giorni, durante i quali le fibre muscolari della carne si distendono ed iniziano i processi chimici che portano ad una maggiore tenerezza delle carni conferendone un sapore più spiccato.


Il menu
Non solo carne, ma anche tante bontà per chi magari a dieta non vuole stare e quindi partendo dagli antipasti con le Crocchette di Pulled Pork e i Fried Chicken Sticks, anche la Burrata pugliese su estratto di pomodoro, crostini di pane casereccio, pomodorini confit e olio evo al basilico oppure la tipica Frisella con stracciatella di burrata, capocollo martinese, estratto di pomodoro e olio evo al basilico.
Tra i pregiatissimi tagli di carne troviamo la famosa Wagyu – letteralmente “manzo giapponese” (和牛 Wagyū, dal giapponese “wa”: Giappone, e “gyū”: bue), la Galiziana, caratterizzata da grasso spesso e dal colore giallo intenso, le tipiche Bombette pugliesi su cime di rapa.
Menzione a parte meritano i Burgers (dai 150gr ai 500gr) con i bun forniti dall’Antico Forno Roscioli, e si può scegliere tra le varianti: classico, ai cinque cereali o senza glutine. Tra tutti, spiccano il “Puglia”, hamburger di manzo (200gr) burrata intera, capocollo, pomodori secchi home made e cime di rapa ripassate, il “Bello de nonna” ripieno di polpette al sugo con grana a scaglie racchiuse in un fragrante pane pizza e il “Tartare Burger” con battuto di manzo al coltello, stracciatella di burrata, pomodori confit, rucola e olio evo al basilico.


Novità assoluta del The Meat Market di via Ravenna è l’introduzione del Cocktail Bar. Una decisione che non arriva per caso, ma che vuole rispondere alla domanda sempre più crescente della zona. Cocktail sì, ma di qualità per una curata offerta anche al bancone del bar.
Ed è per questo che l’offerta beverage del nuovissimo Cocktail Bar non può che rispecchiare la stessa attitude internazionale della cucina del The Meat Market. Una drink list di stampo internazionale, fantasiosa ed accattivante, e che ruota attorno ai diversi cocktail da proporre in abbinamento ad ogni piatto del menu. Un perfetto food pairing tra cibo e drink. Cosicché al Tataki di manzo, il bartender proporrà in abbinamento un cocktail che guarda a Oriente a base di saké. Oppure un viaggio in Sud America con le Fajitas di pollo in abbinamento al Margarita Market, il loro signature cocktail.

The Meat Market nasce in un quartiere adiacente la zona universitaria, dove locali alla moda e hamburgerie sposano maggiormente la filosofia del fast food, perciò la proposta di offrire qualcosa di diverso per chi ama mangiare ottima carne ma anche a ritmi lenti.

Crediamo fortemente nelle tradizioni e nei prodotti agroalimentari della nostra regione – spiega Vito Fiusco – Anche da qui, il legame con il nostro territorio è fondamentale, per questo importiamo dalla Puglia prodotti di tanti piccoli produttori locali che hanno conosciuto la realtà del The Meat Market e ne sposano appieno la filosofia. Il risultato è quello di portare in tavola prodotti alimentari sani e genuini, oltre che buoni”.

Contatti anche per Delivery

The Meat Market Piazza Bologna
Via Ravenna 30
Tel. 06.44290319

The Meat Market Testaccio
Via Marmorata 157
Tel. 388.9819245

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: