USA: Una donna compra un vestito Zara, ma trova un topo morto cucito all’interno

topo-nel-vestito-zara

Andare in un negozio, guardare e magari provare gli abiti a disposizione e acquistare quello che più si adatta al proprio stile o alle esigenze del momento è qualcosa che tutti prima o poi fanno, e tra sconti e prezzi spesso convenienti, giocano un ruolo fondamentale quelle catene di negozi che mettono a disposizione un’ampia selezione di capi d’abbigliamento che incontrano i gusti di donne e uomini di tutto il mondo mantenendo prezzi molto competitivi senza tuttavia sacrificare la moda del momento.

Un esempio di ciò che stiamo dicendo è senza dubbio la nota catena di negozi Zara, marchio nato in Spagna molti anni fa che può vantare alcune migliaia di negozi sparsi in 88 paesi del mondo. Ed è proprio in uno di questi negozi, negli Stati Uniti, che una ragazza ha acquistato qualche mese fa un vestito, per poi fare una macabra scoperta che difficilmente si sarebbe potuta aspettare. La donna ha infatti trovato un topo morto cucito all’interno del suo nuovo abito.

Solo in Italia sono 95 i negozi Zara presenti sul territorio e sono molte le persone che si affidano ormai da molti anni a questo marchio per la qualità dei prodotti e la competitività nei prezzi offerti, spesso beneficiando anche di sconti e offerte interessanti. La notizia che in breve ha fatto il giro del mondo, tuttavia, ha dell’incredibile e sarà necessario attendere prossimi dettagli per capire come possa essersi verificato un problema del genere.

Stando alle informazioni rese note, la storia ha visto protagonista Cailey Fiesel, una ragazza di 24 anni che lo scorso mese di luglio si è recata presso un negozio Zara situato a Greenwich, nel Connecticut, acquistando due abiti in offerta. Qualche settimana dopo ha deciso di indossare uno dei due vestiti, pagato $40 per andare al lavoro. E’ stato allora che mentre lavorava ha iniziato a sentire un forte odore nauseante che non sembrava abbandonarla, rendendosi conto solo in seguito che proveniva dal suo abito. Ha quindi iniziato a tastare il vestito notando un piccolo rigonfiamento, facendo quindi la macabra scoperta.

La ragazza ha infatti trovato un topo morto cucito all’interno della fodera, ammettendo di essere rimasta inizialmente scioccata tanto da non rendersi conto di ciò che stava vedendo. A Cailey è stata persino diagnosticata una eruzione cutanea alla gamba dovuta, pare, alla presenza del topo nel vestito, entrato in contatto con la sua pelle. La donna, assistita dal suo legale, ha deciso di fare causa a Zara per danni non specificati, sottolineando come l’azienda dovrebbe provvedere a portare sugli scaffali prodotti che non presentano difetti.

Nel frattempo un portavoce della divisione statunitense di Zara ha fatto sapere che l’azienda è a conoscenza della notizia e sta lavorando per approfondire la questione, ribadendo tuttavia come l’obiettivo di Zara sia quello di seguire dei rigidi standard legati alla sicurezza e la salute provvedendo a far si che i prodotti rispettino questi standard.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: