fbpx

Torna a Roma l’appuntamento con le migliori etichette di rum

Si cerca da sempre di semplificare la vita. E così anche con i nomi, abbreviandoli o rendendoli più facili da ricordare e menzionare. Così è successo anche per quello che noi oggi chiamiamo Rum o come i paesi francofoni lo arricchiscono di una lettera muta ma elegante, facendolo diventare Rhum.

Inizialmente il distillato fu chiamato dai Portoghesi “brandy di canna” ( dalla canna da zucchero). Modificato negli anni divenne il “rumbillion”, che era un termine in gergo riferito alla rissa,  poi accorciato in Rum!

E di Rum si parlerà soprattutto a Roma il 2 e 3 ottobre, dopo la pausa forzata dello stop agli eventi in presenza per il Covid-19, riprendono le manifestazioni e gli incontri in grandi location per accogliere intenditori, appassionati e addetti ai lavori.

Domenica 2 ottobre l’ A.Roma Lifestyle Hotel in via Giorgio Zoega 59 aprirà le porte al pubblico (previa prenotazioni tramite ticket) per una delle manifestazioni più attese del mondo dei distillati. Ritroviamo un punto di riferimento saldo del festival, il suo fondatore Leonardo Pinto, uno dei maggiori esperti di rum in Europa e operante in Italia e all’estero come consulente e trainer per il mercato del Rum e dei distillati a tutti i livelli (brand building, import/export, consulenze di marketing, consulenze per imbottigliatori e brokers, start up). Pinto, conosciuto come “The Rum Searcher”, ha aperto nel 2004 il suo blog Isla de Rum (www.isladerum.com) che in pochi anni è diventato un punto di riferimento del settore trasformando Isla de Rum in una vera e propria azienda.

Leonardo Pinto in una master class

Nelle due giornate si potranno incontrare ben 70 brand, circa 400 etichette in degustazione e si potrà partecipare a ben 10 masterclass gratuite.

Nomi conosciuti e noti come Ron Abuelo Panama, Don Papa, Diplomatico Rum, Ron Varadero sono solo la minima parte dei tanti riferimenti che troverete in queste giornate di immersione nel mondo del distillato ambrato.

Sarà allestita anche un’area miscelazione interna alla rassegna, curata da Paolo Sanna in collaborazione con il Singita Miracle Beach. E’ prevista la ShowRUM Tasting Competition, sfida che si svolge tutti gli anni in occasione di ShowRUM ed è la prima competition al mondo in cui i prodotti vengono divisi per tipologia di alambicco, per invecchiamento e per tipologia di materia prima.

ShowRUM – Italian Rum Festival

Domenica 2 ottobre aperto al pubblico dalle 14 alle 21

Lunedì 3 ottobre dedicato al trade e stampa dalle 11 alle 19

per info, biglietti e accrediti https://www.showrum.it/

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: