Robot Vera: anche IKEA sceglie l’intelligenza artificiale per i colloqui di lavoro

Sembrava fantascientifico immaginare, molti anni fa, che i progressi in ambito tecnologico avrebbero portato allo sviluppo di intelligenze artificiali sempre più avanzate, diventando già parte integrante delle vite di miliardi di persone nel mondo e applicate a molti dei software che già utilizziamo, per migliorare l’interazione con gli utenti e comprenderne in anticipo le necessità.

L’uso di intelligenze artificiali e robot diventano quindi sempre più importanti anche in ambito lavorativo, in moltissimi settori. Una delle più recenti novità riguarda la scelta adottata da numerose aziende, di affidarsi proprio all’intelligenza artificiale per ricercare nuovi dipendenti, affidando quindi ad un robot la scelta dei candidati più interessanti per specifiche professioni. La tecnologia si chiama Vera, è sviluppata da una start-up russa e, di recente, anche il colosso svedese IKEA ha deciso di usarla per la gestione dei colloqui di lavoro.

In apparenza può sembrare inquietante pensare che la scelta di chi assumere, all’interno di un’azienda, possa essere affidata ad un robot, con il compito di trovare i candidati più adatti per un posto di lavoro. Ma la realtà è diversa da ciò che può sembrare, e l’obiettivo principale dietro la scelta di questa tecnologia è quello di migliorare e semplificare il lavoro dei reclutatori umani.

Robot Vera è una intelligenza artificiale sviluppata da una start-up russa, che proprio in Russia viene già usata da alcune centinaia di aziende. E’ in grado di comunicare in lingua inglese e russa, a diverse velocità sia con una voce maschile che femminile. L’azienda che decide di impiegare questa tecnologia deve solo fornire tutte le informazioni sulla figura professionale ricercata e le caratteristiche che il candidato deve avere. A quel punto Vera effettua ricerche incrociate analizzando il curriculum di decine di persone per trovare le persone più adatte, passando poi alla seconda fase.

L’intelligenza artificiale contatta quindi i candidati migliori, chiedendo se sono ancora interessati ad un lavoro. Se la risposta è affermativa si passa al colloquio effettivo, telefonico o video, della durata di circa 8 minuti. Vera è in grado di intervistare fino a 1500 persone nell’arco di un solo giorno, attraverso domande che riescano a comprendere le qualità e potenzialità dei singoli candidati.

E’ necessario sottolineare, comunque, che l’assunzione effettiva non dipende dall’intelligenza artificiale. Il software si occupa di trovare e intervistare i candidati più interessanti, ma la scelta definitiva tocca ai reclutatori umani. Questa tecnologia, quindi, non nasce con l’intento di sostituire gli esseri umani nella scelta di nuovi dipendenti, ma solo di rendere più rapida la selezione.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: