Operazione Salvavita: a Roma la formazione per il personale della scuola

Genitori che hanno sempre più a cuore la propria educazione al “salvare le vite” attraverso corsi di distruzione e perché no, anche di primo soccorso con uso di defibrillatore. Ma poi quando non siamo noi presenti con i nostri figli, cosa potrebbe accadere nel caso incidenti ad esempio nelle scuole? Non dappertutto gli insegnanti sono preparati per intervenire ad esempio nel caso di soffocamento da cibo e proprio a porre rimedio a questa mancanza scolastica, intervengono  Assessore e Presidente del Municipio Roma II con il corso specifico “Operazione Salvavita” indirizzato a 70 educatrici ed educatori delle scuole dell’infanzia (5 per scuola). Questi saranno formati alle manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica, all’utilizzo del defibrillatore e al taglio in sicurezza degli alimenti. Il primo incontro si è svolto qualche giorno fa dedicato al personale educativo, la formazione (certificazioni BLSD-PBLSD e manovre disostruzione) per metà di loro presso il Circolo didattico Montessori che ospiterà il Corso.

Dopo aver formato oltre 2500 cittadini nel corso dell’anno, ora il nostro focus è la scuola, il luogo dove i bambini trascorrono la maggior parte del loro tempo e dove devono essere protetti e sicuri”, dichiarano la presidente Francesca Del Bello e l’Assessore alle politiche educative Emanuele Gisci. “Con questa iniziativa – aggiungono – il personale delle scuole saprà gestire eventuali casi di soffocamento o emergenze cardiache”.

Sebbene il Decreto Balduzzi non sia ancora in vigore, il nostro Municipio anticipa gli obblighi di legge” precisa Gisci che annuncia che “saranno installati 5 defibrillatori nelle scuole del territorio a partire dalle prossime settimane” e che “continueranno gli incontri anche con la cittadinanza, con i genitori e tutti coloro che, stando a contatto con i bambini, vorranno conoscere le manovre per affrontare eventuali emergenze”. “Il nostro sogno di rendere il Municipio cardioprotetto diventa ogni giorno più reale – conclude l’assessore – grazie al contributo di tutti e alla diffusione di una cultura attenta all’importanza della vita”.

La formazione sarà tenuta dal centro di formazione Two Life diretto dal dottor Marco Squicciarini, medico istruttore di rianimazione cardio polmonare in età pediatrica e adulta.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: