Muore a 17 anni a causa di un succhiotto della fidanzata

Succhiotto

L’età dell’adolescenza è forse uno dei periodi migliori della vita della gran parte delle persone, quando ci si confronta per la prima volta con problemi che, all’apparenza, sembrano insormontabili, ma è anche il periodo in cui ci si rapporta con il sesso opposto, vivendo per la prima volta sensazioni uniche e magari conoscendo anche l’amore, che porta molti giovani a trascorrere tanto tempo con la persona di cui si è innamorati, scambiandosi baci ed effusioni di ogni genere. Una di queste, particolarmente evidente, è quello che tutti conoscono come succhiotto, considerata fino ad oggi un’effusione apparentemente innocua da scambiarsi con il partner, ma che in realtà pochi sanno quanto, in casi rari, possa essere pericoloso, tanto da arrivare ad essere letale, come ha purtroppo scoperto un ragazzo di 17 anni messicano, morto improvvisamente a causa di un succhiotto fatto dalla sua ragazza di 24 anni.

Sembra assurdo immaginare che un semplice succhiotto possa avere effetti tanto pericoli, arrivando addirittura a mettere in pericolo la salute stessa di chi  lo riceve, ma è proprio quanto è accaduto di recente a Città del Messico, dove un ragazzo ha perso la vita proprio per questo. Secondo le informazioni diffuse dai media del paese, Julio Macias Gonzalez, questo il nome del ragazzo di 17 anni, viveva tranquillamente la sua vita trascorrendo il tempo libero con la sua ragazza di qualche anno più grande di lui. Nei giorni scorsi, il giovane si trovata a tavola insieme alla sua famiglia, quando ha improvvisamente iniziato a sentirsi male e ad avere le convulsioni. I familiari hanno subito chiamato un’ambulanza per soccorrere il ragazzo, ma nonostante il rapido intervento il 17enne è morto improvvisamente.

Nel corso dell’autopsia, effettuata per comprendere le cause della morte, il medico legale ha scoperto un livido al collo provocato proprio dal succhiotto fatto dalla fidanzata del ragazzo, e la morte è stata attribuita a questo. In base ai dettagli trapelati, il succhiotto, che si effettua baciando e succhiando la pelle fino a rompere i capillari, avrebbe creato un coagulo di sangue che si è staccato arrivando al cervello del giovane e provocando un letale ictus. Attualmente la ragazza è diventata irreperibile, per paura di poter essere accusata della morte del 17enne, e la famiglia del ragazzo, che già non approvava la relazione a causa della differenza di età, ritiene adesso la giovane responsabile di quanto accaduto.

Se all’apparenza può sembrare assurdo che un succhiotto possa avere conseguenze simili, non è la prima volta che ciò avviene. Già nel 2011 una donna di 44 anni, in Nuova Zelanda, a causa di un succhiotto ha avuto un leggero ictus che le ha paralizzato il braccio sinistro, e al tempo i medici hanno descritto quello come il primo caso del genere.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: