Liverpool: tre ragazzi perdono i genitori a causa del cancro. Il Regno Unito si mobilita e li aiuta

Spesso internet e in particolare l’uso che ne viene fatto da alcuni genera molte polemiche che mettono al centro della discussione la pericolosità di uno strumento del genere soprattutto quando viene utilizzato in maniera sbagliata, e non sempre invece si ricorda quando un mezzo dalle risorse potenzialmente enormi come la rete spinga invece alla condivisione di storie importanti, riuscendo persino ad aiutare persone che vivono situazioni piuttosto complicate e difficili.

Una storia del genere è quella che arriva dal Regno Unito ma che in poche settimane ha fatto il giro del mondo. Parliamo di tre ragazzi, Hanna, Luke e Oliver che a causa di un destino beffardo a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra hanno perso entrambi i genitori a causa di tumori, ma fortunatamente sono stati aiutati da una enorme raccolta fondi che ha coinvolto migliaia di persone in tutto il Regno Unito, per assicurare un futuro a questi tre orfani.

La storia arriva dalla città di Liverpool, nel Regno Unito, e vede protagonista una famiglia composta dal padre Mike, un falegname di 57 anni e da Julie, insegnante di 50 anni. Ai coniugi sono state diagnosticate due differenti forme di tumori, in fase terminale. Durante le ultime settimane di vita, entrambi i genitori avevano mostrato la propria preoccupazione per il futuro dei tre figli, che entro breve tempo sarebbero rimasti da soli, e così purtroppo è stato. Mike e Julie si sono spenti a pochi giorni l’uno dall’altra. Ma è qui che la storia si è evoluta in maniera differente.

I tre ragazzi hanno raccontato di aver ricevuto inizialmente un aiuto economico da amici e conoscenti, ma a fare la differenza è stata la decisione di una vicina di casa della famiglia Bennet, che ha deciso di avviare una raccolta fondi online per offrire un aiuto ai tre ragazzi. Ebbene, nel giro di qualche settimana, persone da tutto il Regno Unito ha deciso di partecipare alla raccolta fondi e se l’obiettivo da raggiungere era quello di almeno £50.000, la cifra ha raggiunto quasi le £300.000. Luke, il più grande di 21 anni, Hanna di 18 anni e Oliver di 13 anni hanno ringraziato tutte le persone che hanno deciso di aiutarli, permettendo loro innanzitutto di finire di pagare il mutuo sulla casa, ma soprattutto di continuare la loro vita proseguendo gli studi nonostante un tragico destino si sia accanito sulla loro famiglia.

E per dimostrare la propria gratitudine, considerando che la raccolta fondi sta proseguendo, i tre ragazzi sperano adesso di poter aiutare altri orfani che stanno vivendo storie simili.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: