Malta: aereo precipita poco dopo il decollo. Tutte francesi le 5 vittime

malta-incidente-aereo

Sono tante le ricerche condotte nel corso degli anni che hanno evidenziato come l’aereo sia il mezzo di trasporto in assoluto più sicuro, molto più di automobili, treni e motociclette, considerando il numero di incidenti applicati alle distanze percorse, ma è altresì vero che gli incidenti aerei, pur essendo non molto comuni, si possono verificare ed è purtroppo quanto è accaduto nella mattinata di oggi nei pressi dell’Aereoporto di Malta, dove un velicolo si è schiantato provocando delle vittime.

L’incidente è avvenuto stamattina ed ha coinvolto un aereo da turismo che, poco dopo il decollo, nel giro di pochi attimi ha iniziato a scendere in picchiata arrivando al drammatico schianto che ha provocato una terribile esplosione che ha provocato la morte dei passeggeri, 5 in totale, tutti di nazionalità francese. Non sono ancora note, tuttavia, le cause di ciò che è successo, e sarà necessario attendere per conoscerle.

Tutto si è verificato nella mattinata, quando un aereo da turismo conosciuto come Fairchild Metroliner di una compagnia aerea lussemburghese, è partito dall’Aereoporto Internazionale di Malta. Pochi minuti dopo il decollo, tuttavia, qualcosa deve essere andato storto e in breve tempo l’aereo è precipitato al suolo finendo per esplodere a causa dell’impatto e uccidendo tutti i passeggeri, come confermato dal Primo Ministro di Malta, Joseph Muscat. A poche ore dall’incidente aereo, sono iniziate a trapelate notizie secondo le quali a bordo ci sarebbero stati alcuni funzionari Frontex, Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli stati europei, ma in seguito alla diffusione della notizia è arrivata in breve tempo la smentita.

A bordo dell’aereo, infatti, erano presenti tre funzionari della dogana francese e due membri dell’equipaggio, pilota compreso. Il volo era diretto in Libia, a Misurata, doveva svolgere una funzione di ricognizione e rientrava nell’operazione volta a contrastare i traffici illeciti di droga ed esseri umani nel Mediterraneo.

Nessuna conferma, invece, è arrivata in merito alle cause dell’incidente. Secondo i primi dettagli trapelati, prima dell’impatto al suolo non ci sarebbe stata alcuna esplosione, ed è per questo che i motivi non sono ancora noti. Nel frattempo un breve video ripreso da una “dash cam” installata in un’auto che si trovata nei pressi del disastro, ha ripreso i tragici momenti in cui l’aereo in volo ha iniziato a scendere in picchiata fino all’impatto, la successiva esplosione e il divampare delle fiamme che hanno avvolto i resti del velivolo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: