Condizionatore d’aria: quanto inciderà sulle bollette di energia nel 2015 ?

Condizionatore_aria_costo_annuo_bolletta

Questa stagione estiva è stata caratterizzata da una vera e propria ondata di caldo da record che, oltre ad incidere sulle persone, ha avuto effetti negativi anche sul consumo energetico, dovuto soprattutto all’uso di condizionatori d’aria che permette di rinfrescare almeno l’aria di casa per avere un minimo di respiro.

Come è normale che sia, l’uso ad oltranza del condizionatore d’aria, andrà inevitabilmente a ripercuotersi sulle bollette energetiche e sul consumo annuo per ogni famiglia. E proprio per farsi un’idea di quanto sarà il consumo medio annuo, SoS Tariffe ha deciso di fare una stima, suddivisa per regioni.

Tenendo in considerazione i dati relativi al consumo dei condizionatori nel 2013/2014 e ponendo l’attenzione anche sui condizionatori d’aria di classe energetica superiore A++ e di classe inferiore G, SoS Tariffe ha stimato quanto i sistemi di refrigerazione dell’aria andranno ad incidere sul costo medio annuo dell’energia nelle diverse regioni italiane. Ciò è stato possibile anche grazie ai risultati ottenuti dal servizio di comparazione gratuito delle tariffe di energia elettrica presenti sul mercato, offerto da Sos Tariffe.

La regione con il consumo maggiore negli anni precedenti è stata l’Umbria con un’incidenza sulla bolletta del 9.18%, mentre il Molise ha registrato l’incidenza minore con lo 0.91%, ed una media tra il 5% e il 9% per le altre regioni.

Questi dati, tuttavia, riguardano i condizionatori d’aria di classe energetica superiore. Considerando, invece, quelli di classe energetica inferiore, i consumi salgono drasticamente arrivando a toccare tra il 20% e il 30%.

Nel 2015, secondo SoS Tariffe, considerando il forte caldo di questi mesi, la situazione, in termini di costi, non andrà certo a migliorare. La spesa annua maggiore si dovrebbe avere in Emilia Romagna, con circa €93, mentre nelle altre regioni la spesa varierà tra €57 e €89.

E’ comunque importante considerare che, adottando una tariffa adeguata ai propri consumi, la spesa potrebbe venire tagliata in maniera consistente, permettendo di risparmiare anche fino all’89% sulla bolletta elettrica.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: