Aria di crisi per Pokemon GO: diminuiscono utenti e tempo di gioco

Pokemon GO in crisi

Quando Nintendo e Niantic Labs hanno lanciato per smartphone e tablet Android e iOS l’applicazione Pokemon GO, si aspettavano certamente di riuscire ad attirare l’attenzione del pubblico mobile grazie alla novità offerta dal gioco che sfrutta la realtà aumentata consentendo di andare in prima persona a caccia di Pokemon, ma difficilmente si sarebbero potuti aspettare l’enorme successo che il gioco è riuscito ad ottenere, trasformandosi in un vero e proprio fenomeno virale che per oltre 1 mese ha catalizzato l’attenzione di milioni di persone di tutte le età, finendo al centro di notizie curiose, e persino di cronaca, che hanno contribuito ad aumentare la popolarità dell’app.

Il gioco, a pochi giorni dal debutto, è persino riuscito a superare realtà di successo come Facebook, WhatsApp e Snapchat in quanto a tempo trascorso nell’utilizzo da parte degli utenti, ma come tutte le mode del momento, anche quella per Pokemon GO dovrà prima o poi andare ad esaurirsi, e il momento sembra essere molto più vicino di quanto ci si sarebbe aspettati, nonostante l’app sia stata lanciata solo poco meno di due mesi fa.

La rivelazione arriva da alcuni dati diffusi da Bloomberg grazie alle analisi effettuate da Axiom Capital Management, studiando i dati raccolti da SurveyMonkey, Sensor Tower e Apptopia, che evidenziano come da un picco iniziale raggiunto verso la metà del mese di luglio, l’interesse nei confronti di Pokemon GO stia andando sempre più a diminuire, traducendosi inevitabilmente in meno utenti che utilizzano l’applicazione, meno download giornalieri e una minore quantità di tempo trascorsa dalle persone ad utilizzare l’app.

Era difficile che Pokemon GO potesse continuare a reggere i ritmi di crescita conosciuti nell’arco del primo mese da debutto, ma è altrettanto vero che in pochi si sarebbero aspettati che l’app avrebbe conosciuto un declino così rapido, tanto da arrivare a perdere almeno 15 milioni di utenti, dati che potrebbero essere attribuiti ad aggiornamenti che sempre meno novità riescono ad integrare ma anche al naturale esaurimento della novità del momento e della curiosità iniziale che spinge un numero crescente di persone a smettere di giocare. E’ ancora presto, tuttavia, per dire che il fenomeno Pokemon GO sia ormai passato, e ciò è dimostrato anche dal video, condiviso pochi giorni fa, che vede un vero e proprio fiume di persone riversarsi nelle strade di Taipei, a Taiwan, per andare in cerca di Pokemon. Del resto Pokemon GO in appena 1 mese dal debutto, è riuscito a registrare numeri da record che l’hanno vista raggiungere oltre 100 milioni di download nel mondo e circa 200 milioni di dollari di profitti, e considerata l’enorme popolarità ottenuta, non stupirebbe vedere Nintendo sempre più propensa a puntare sul mercato mobile anche in futuro.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: