Con il 2018 in arrivo circa 952 euro di aumenti per le famiglie italiane

A pochi giorni dalla conclusione delle tradizionali festività natalizie si attende l’arrivo della fine di questo 2017 per celebrare il 2018, un anno che porterà molte novità su più fronti. Purtroppo non si tratterà solo di novità positive, soprattutto per le famiglie italiane che secondo alcune previsioni a partire dal prossimo anno si troveranno ad affrontare spese ancora più pesanti che andranno a ripercuotersi sulle tasche della famiglia media.

La conferma arriva dall’Adusbef (Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari Finanziari Postali e Assicurativi) che ha pubblicato un interessante report che, prendendo in considerazione le novità previste per il 2018, offre uno sguardo a quelli che saranno i rincari che colpiranno le famiglie italiane e che, purtroppo, non riguarderanno solo le bollette ma anche tasse e altri servizi usati da milioni di persone.

L’analisi condotta da Adusbef calcola che gli aumenti annui saranno di circa €952 per la famiglia media, e di questi circa €591 sono da attribuire a scelte politiche e amministrative che andranno a colpire le tasche degli italiani. Entrando nel dettaglio, il primo responsabile sarà il rincaro nelle bollette di luce e gas che già da gennaio 2018 riguarderà 22 milioni di famiglie su un totale di 29 milioni. Questi aumenti sono da attribuire non solo all’aumento del costo del petrolio ma anche ad una riforma delle tariffe che colpirà anche gli italiani con minori consumi.

Solo luce e gas costeranno circa €68 in più a famiglia mentre un rincaro di €45 dovrebbe riguardare la bolletta dell’acqua. Ma sfortunatamente gli aumenti del 2018 riguarderanno anche i servizi usati da milioni di italiani. In particolare i trasporti, in generale, costeranno circa €97 in più a famiglia ogni anno, mentre i pedaggi autostradali aumenteranno di circa €40. Non saranno esclusi aumenti per i ticket sanitari stimati in circa €55, rincari pari a €38 annui a famiglia per le spese bancarie, €156 per le tariffe professionali. L’analisi ipotizza anche aumenti per la Tari, nonostante l’errore messo in luce nei mesi scorsi che ha rivelato come milioni di italiani potrebbero aver pagato più del dovuto a causa di un errore di calcolo.

Insomma, il 2018 secondo Adusbef si prospetta come un anno in cui le famiglie italiane si troveranno a pagare ancora più tasse rispetto all’anno precedente. La situazione appare ancora più preoccupante se si considerano i dati diffusi di recente dall’Istat, che evidenziano come 5 milioni di italiani vivono già in povertà, e 18 milioni si trovano in una fascia di reddito a rischio.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: