I cosmetici bio: cosa sono e come si riconoscono

Negli ultimi tempi si sente sempre più spesso parlare dei cosmetici biologici. Si tratta di prodotti certificati, creati nel rispetto di determinati standard che possono variare anche di paese in paese: l’importante è che gli ingredienti siano tutti ricavati con metodi ecologici, e che siano lavorati in modo da tutelare l’ambiente e gli esseri viventi che lo popolano.

I cosmetici bio rappresentano la perfetta soluzione per chi desidera “coccolare” il proprio corpo con preparazioni sicure ed efficaci. Questi articoli per la beauty routine sono sinonimo di ecosostenibilità, possiedono numerose proprietà positive e sono dermatologicamente testati. Ciò consente di evitare allergie, intolleranze e altri fastidi simili.

I cosmetici bio alla bava di lumaca

I cosmetici biologici alla bava di lumaca sono un’ottima scelta per le donne che vogliono provvedere alla propria bellezza senza mai rinunciare alla salvaguardia della natura.

Dovete sapere che la bava di chiocciola svolge una profonda azione benefica nei confronti della pelle. La idrata, la nutre, la cura in caso di arrossamenti e lesioni superficiali, la rende più liscia e luminosa. Questo estratto ha persino una spiccata capacità antibatterica, ragion per cui è consigliato contro l’acne.

Sono diversi i principi attivi della bava di lumaca, tutti basilari per la salute della struttura cutanea. Stiamo parlando del collagene, fondamentale per la rigenerazione dei tessuti, e dei mucopolisaccaridi che creano una barriera protettiva contro lo smog, il freddo e i raggi ultravioletti. I cosmetici che rientrano in questa categoria contengono inoltre l’allantoina, utile nella lotta alle rughe, e l’elastina, che come suggerisce il nome dona elasticità al derma.

Dove acquistare dei prodotti del genere? L’azienda Nuvò Cosmetic propone una vasta gamma di creme, sieri, scrub e maschere per capelli alla bava di lumaca. Il brand ha origine nel 2014 per offrire cosmetici di eccellente qualità, made in Italy e ottenuti con processi studiati nei minimi dettagli. L’obiettivo è conciliare tradizione e innovazione, beauty e wellness, e rendere felici i clienti di tutto il mondo con un servizio serio e professionale. Entra nel sito nuvocosmetic.com per maggiori informazioni.

Le caratteristiche essenziali dei cosmetici biologici

In linea di massima, vi sono alcuni criteri che i cosmetici bio devono soddisfare. Come già detto, è indispensabile che le sostanze utilizzate derivino dalla cosiddetta agricoltura ecologica o dal relativo allevamento: si escludono completamente i concimi e i diserbanti di sintesi, e ci si serve soltanto di mezzi e strumenti naturali. Sono vietati, ovviamente, i pesticidi chimici e il ricorso all’ingegneria genetica.

Un cosmetico biologico, inoltre, non è testato sugli animali ed è realizzato solo ed esclusivamente con componenti green, acqua e additivi simili. Più in là, durante il discorso, vi forniremo una lista degli ingredienti che un prodotto di questo tipo non deve assolutamente includere.

Cosmetici naturali e biologici: qual è la differenza?

A questo punto forse vi starete domandando: ma i cosmetici naturali e quelli bio sono la stessa cosa?

La risposta è no. I primi, infatti, sono preparati con sostanze vegetali o animali, nel rispetto dell’ecosistema, ma non sono definiti come risultato dell’agricoltura biologica. I secondi nascono da un procedimento di lavorazione decisamente più rigoroso, e sono contraddistinti da una certificazione ben precisa che li distingue da tutti gli altri presenti sul mercato. In media gli articoli di make-up bio costano di più, ma si viene ricompensati con una straordinaria qualità.

Gli ingredienti da evitare in un cosmetico bio

Abbiamo accennato in precedenza che vi sono alcuni ingredienti proibiti nei cosmetici biologici. Ci riferiamo, nello specifico, ai seguenti:

  • i parabeni, conservanti potenzialmente cancerogeni;
  • i siliconi;
  • i derivati dell’alluminio;
  • i coloranti sintetici (possono essere tossici);
  • i petrolchimici, che tendono a ostruire i pori della cute;
  • i polimeri acrilici;
  • gli oli minerali;
  • gli ftalati, pericolosi per la salute dell’intero organismo;
  • i composti etossilati;
  • il triclosan, rischioso per l’attività ormonale.

Tipologie di cosmetici biologici

Per concludere, desideriamo elencare i più importanti cosmetici biologici disponibili in commercio. Tra i migliori, ripetiamo, vi sono quelli a base di bava di lumaca – creme, sieri, scrub, soluzioni per il contorno occhi e così via.

Nel complesso, i cosmetici bio possono essere ricavati da ogni estratto ottenuto tramite agricoltura e allevamento di carattere ecologico. Tra i più popolari ricordiamo il burro di karité, l’aloe vera, la camomilla e l’olio di rose. In aggiunta, esistono anche numerosi prodotti per capelli compresi nella cosmesi bio: potete, per esempio, procurarvi uno shampoo, un balsamo, una maschera del genere per regalare splendore e lucentezza alla vostra chioma.

Sono ideali quelle preparazioni che restano a lungo sul derma, e che penetrano facilmente in profondità con un semplice massaggio. Se, infine, avete la pelle sensibile, fate attenzione a scegliere un cosmetico adatto in grado di lenire gli arrossamenti.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: