WSJ: Apple investirà 1 miliardo nella produzione video nel 2018

Il mercato dei contenuti video in streaming ormai da diversi anni sta spopolando in tutto il mondo, creando un terreno sempre più fertile che ha permesso a veri e propri colossi come Netflix e Amazon di imporsi sul mercato producendo veri e propri show e serie tv che continuano a macinare successi andando a concorrere direttamente con le emittenti via cavo statunitensi più conosciute a livello globale e dando vita a prodotti di qualità acclamati dalla critica e dal pubblico in grado di aggiudicarsi prestigiosi riconoscimenti del settore.

In un mercato così florido, ma al tempo stesso fortemente concorrenziale, è da tempo che si ipotizza un’entrata in scena di un nuovo colosso della tecnologia come Apple decisa a investire risorse imponenti nella produzione di contenuti video originali. Qualcosa del genere è già stato fatto quest’anno, ma se le indiscrezioni riportate oggi dal Wall Street Journal saranno confermate, il 2018 potrebbe essere l’anno della svolta, il momento in cui il colosso di Cupertino sarà davvero in grado di sfidare i principali colossi del settore grazie ad un investimento piuttosto sostanzioso.

Le indiscrezioni diffuse dal Wall Street Journal sembrano confermare la volontà della Apple di puntare su un settore in continua crescita come lo streaming video, per attrarre nuovi utenti attraverso produzioni originali in grado di permettere alla società di entrare in un mercato dalle enormi opportunità di crescita. Per questo, nel corso del 2018, l’azienda guidata da Tim Cook sarebbe pronta a investire 1 miliardo di dollari per acquistare e produrre show originali. Si tratta di una cifra simile a quella spesa nel 2013 da Amazon, quando ha dato vita a Prime Video, ed esattamente la metà di quanto la celebre HBO ha investito solo l’anno scorso nelle sue produzioni.

Una cifra del genere dovrebbe portare alla produzione di almeno 10 nuovi show televisivi, dando vita a prodotti che, secondo il WSJ, vorrebbero competere direttamente con prodotti del calibro di Game of Thrones. Per rendere possibile tutto ciò, Apple ha affidato la divisione dedicata alla produzione e acquisizione di nuovi contenuti a due personaggi come Jamie Erlicht e Zack Van Amburg, che possiedono grande esperienza in questo campo e possono contare su una reputazione positiva anche nel mondo di Hollywood.

In attesa di conferme, è importante ricordare che Apple ha già iniziato a investire in questo settore. Quest’anno ha infatti lanciato, esclusivamente per i suoi utenti abbonati ad Apple Music, show come Carpool Karaoke e Planet of the Apps, coinvolgendo personaggi molto conosciuti dal mondo del cinema, della musica e non solo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: