Uber Eats: entro il 2021 la consegna di cibo con i droni

Uber Eats è l’ormai nota divisione del colosso statunitense specializzata nel trasporto di passeggeri, interamente dedicata al food delivery. Il mercato della consegna di cibo a domicilio negli ultimi anni è cresciuto in maniera esponenziale raggiungendo centinaia di città nel mondo, rendendo ancora più semplice ricevere il pranzo o la cena del proprio ristorante preferito a casa o in ufficio.

E Uber Eats continua a confermarsi uno dei principali esponenti del settore, presente già in 250 città del mondo e in continua espansione a livello globale. Da tempo la società sta studiando nuove strategie che rendano ancora più veloci le consegne. E la soluzione sembra essere più vicina di quanto ipotizzato in passato. Sembra che Uber Eats stia pianificando in dettaglio il lancio di un servizio di consegna attraverso l’uso di droni, che punta a diventare operativo entro il 2021.

In realtà l’ipotesi di veder lanciare un servizio di consegna attraverso droni era già stato ampiamente anticipato da varie indiscrezioni in passato, ma in questo caso si parla di una finestra di lancio molto più vicina di quanto si potesse immaginare in precedenza.

A rivelarlo è stato il Wall Street Journal, che ha scoperto una offerta di lavoro pubblicata (e in seguito rimossa) dal sito ufficiale Uber. L’obiettivo della società con sede a San Francisco è quello di trovare una persona in grado di realizzare un servizio efficiente attraverso operazioni di volo sicure, veloci e legali. Il servizio di consegna via drone sarebbe chiamato, internamente all’azienda, Uber Express. Ciò che appare interessante sono le tempistiche di lancio del servizio. Nei piani di Uber ci sarebbe la volontà di realizzare i primi test già nel 2019 con la piena operatività entro il 2021.

La consegna di cibo attraverso droni renderebbe il servizio Uber Eats ancora più rapido e competitivo sul mercato, aggiungendo un nuovo tassello all’espansione dei servizi gestiti dalla società. Prossimamente è previsto il lancio del servizio di trasporto attraverso le cosiddette auto volanti che rientrano nel progetto Uber Air. Ma nel frattempo Uber si appresta a fare un importante passo.

Stando alle più recenti rivelazioni, Uber si starebbe preparando al debutto in borsa previsto per i primi mesi del 2019, attraverso una IPO (offerta pubblica iniziale) che dovrebbe raggiungere l’impressionante cifra di 120 miliardi di dollari.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: