Samsung Galaxy S8: almeno due versioni, niente cornici e addio tasto home

samsung_galaxy_s8_concept

Samsung Galaxy S8, questo il nome scelto da indiscrezioni e voci di corridoio per identificare quello che sarà il prossimo flagship di Samsung Electronics, per sostituire l’ottima linea di Galaxy S7 e far dimenticare il flop del Galaxy Note 7 che, tra pericolo esplosione e difetto della batteria è stato ritirato dal mercato prima del tempo confermandosi una delle peggiori debacle vissute dal colosso sudcoreano da quando è entrata ufficialmente nel mercato degli smartphone.

Il Galaxy S8, nonostante non sia ancora stato presentato al pubblico in maniera ufficiale, continua ad essere protagonista di molteplici indiscrezioni che confermano caratteristiche tecniche più o meno probabili e offrono uno sguardo a come dovrebbe apparire questo promettente dispositivo. Ed è proprio grazie ad altre indiscrezioni che sono trapelate anticipazioni che descrivono questo terminale come il primo smartphone senza cornici realizzato da Samsung che, inoltre, dovrebbe eliminare il tasto home e realizzare almeno due modelli.

Riguardo a quest’ultimo dettaglio, non risulta improbabile che Samsung decida di realizzare almeno due versioni di Galaxy S8, considerando che è stata la strategia adottata già negli ultimi anni con la linea di punta di prodotti Galaxy S. Secondo le rivelazioni di Bloomberg, il Galaxy S8 dovrebbe quindi vantare, nelle due varianti, display rispettivamente da 5.1 e 5.5 pollici, in entrambi i casi con risoluzione QHD (2560×1440 pixels) e pannelli OLED in grado di ricoprire tutta la parte frontale, per dire addio, quindi, alle cornici. Proprio l’assenza delle cornici porterebbe, inoltre, all’eliminazione del tasto home, che verrà integrato sotto il display, offrendo quindi un lettore di impronte digitali a ultrasuoni.

Riguardo alle altre specifiche interne, si ipotizza l’integrazione di un processore Qualcomm Snapdragon 835 o Exynos 8895, a seconda del paese di destinazione, almeno 6GB di RAM e una fotocamera posteriore dotata di un singolo sensore, quindi niente doppia fotocamera. Galaxy S8, inoltre, dovrebbe integrare una porta USB Type-C e, proprio questa consentirebbe a Samsung di eliminare anche il jack audio da 3.5mm per le cuffie, come già fatto dalla rivale Apple nell’ultima generazione di iPhone.

Molto probabile, invece, l’integrazione di Android 7.1 Nougat e già confermata la presenza di un assistente personale di nuova generazione creato da Viv Labs (azienda acquisita di recente da Samsung), che dovrebbe rispondere alle esigenze degli utenti permettendo anche di sostenere vere e proprie conversazioni in maniera ancora più complessa rispetto agli altri assistenti vocali.

Solo ipotesi, invece, per quanto riguarda la data di presentazione ufficiale. Il Samsung Galaxy S8 potrebbe vedere la luce entro marzo 2017, ma la necessità di effettuare una serie di test approfonditi per evitare sorprese come già accaduto con Galaxy Note 7, potrebbe spingere il produttore sudcoreano a ritardare l’uscita, scelta tutto sommato saggia se dovesse venire confermata.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: