Occhiali da sole con mp3 “bone-conducting”, nuovo trend?

Quando ho visto gli occhiali da sole “Bose” in una vetrina di un centro commerciale non credevo ai miei occhi. Hanno inventato occhiali collegati bluetooth e che non hanno auricolari, ma trasmettono la musica direttamente sul cranio. Si chiama bone-conducting.

Nelle asticelle degli occhiali  sono integrati due speaker bluetooth che comunicano con il dispositivo sorgente della musica. Tali speaker tramite vibrazioni trasmettono la musica direttamente all’interno del nostro apparato uditivo. L’idea è davvero molto affascinante sopratutto per uno come me a cui tutte le varie cuffie stereo, auricolari, non si tengono e inesorabilmente cadono o si staccano. L’unica soluzione – ad oggi – erano quegli auricolari con l’asticella dietro il padiglione auricolare, proprio come degli occhiali. Questa soluzione invece permette di non avere le orecchie chiuse al mondo esterno, con tutti i vantaggi del caso, nelle diverse situazioni. Si ascolta la musica come se provenisse dall’esterno, c’è il vantaggio di essere i soli ad udirla.

Facendo una ricerca in giro, ho scoperto che sono tante le marche – più o meno note- che si sono cimentate ne costruire questo genere di apparecchi. La maggior parte provengono dall’Asia e comunque per quanto visto la qualità è piuttosto alta, sia per le lenti che per il sistema di comunicazione bluetooth.

Abbinare ad un paio di occhiali da sole un sistema di diffusione audio via Bluetooth e  le vibrazioni ossee per propagare la musica potrebbe essere una buona soluzione in tante condizioni. Ascoltare la musica avendo le orecchie che comunque sentano i rumori circostanti, in bicicletta, in moto, durante una passeggiata, e  poter rispondere al telefono, avere la possibilità di usare comandi e funzioni vocali specifiche. Utilizzare un’app apposita per ulteriori funzioni extra.

L’idea non è affatto male. Tutti i comandi – da impostare – possono essere avviati, fermati da alcuni pulsanti multifunzionali direttamente sull’asticella del telefono. sia per passare da un brano all’altro, per regolare il volume, per rispondere al telefono

Ci sono ancora tante imperfezioni tecniche in questi sistemi che stanno via via migliorando e aumentando per praticità e tipologia delle funzioni. Per poterli scegliere bisognerebbe avere la possibilità di provarli e testarli in diverse condizioni.

Alcuni modelli hanno qualità ottica eccezionale. Prevedono anche lenti polarizzate  UV400 e in grado di bloccare il 99% dei raggi UVA/UVB. Alcuni prevedono la possibilità di avere lenti  intercambiabili  e anche in differenti colorazioni. Ci sono quelli che hanno la certificazione IP55, (per la sola polvere) altri anche la  IP67, a prova di sudore, e acqua indiretta. Le batteri e variano per capacità/durata, ma anche peso. Sono tutte  ai polimeri di Litio da 140mAh  fino a 250 mAh,  con durata variabile dalle  4/6 ore (stand by) con ricarica trami usb

Anche il suono, che in un ambiente silenzioso può avvicinarsi alla perfezione, in un ambiente esterno e /o rumoroso diventa limitato (alcuni modelli mettono a disposizione di tappi, che servono ad isolare).

Altra pecca di gioventù, l’aver poca possibiltà di scelta tra i Modelli presenti nei listini. Il Design è piuttosto datato e offerta di modelli limitata. I pesi, partono e di 35 gr e a volte sfiora i 50 gr (che dopo qualche ora si sentono).

Idea è quella che  bisogna aspettare ulteriori sviluppi, sia per le possibilità d’utilizzo che dello style. L’idea però ci piace e molto.

Marchi visionati, VocalSkull  – NBZH – BOSE – ZUNGLE).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: