La EMC TimeHunter di URWERK con il modello “Stormtrooper” nuovo riferimento orario

I fondatori di URWERK, Martin Frei e Felix Baumgartner sono i creatori  di EMC Time Hunter White Ceramic.
Il nome dell’orologio in ceramica bianca “Stormtrooper”è nato dalla passione riposta per  la cultura della fantascienza, in particolare i grandi mondo cinematografico di “Star Wars”

Il primo film “Star Wars” uscito  nel 1977, contraddistingueva i soldati dell’Impero dall’armatura bianca e l’elmo dello Stormtrooper. Questo costume è  diventato immediatamente un oggetto di culto, un vero e proprio “classico moderno”. Il progetto del prototipo di Stormtrooper è stato ideato dal concept designer illustrator Ralph McQuarrie, che ha anche partecipato alla produzione delle grafiche di alcuni  classici di fantascienza, Guerre Stellari appunto e altri classici come “Galactica”  e “E.T.”

Lo  Stormtrooper è un soldato il cui ruolo è quello di  intimidire e scoraggiare, ma il suo design è molto semplice e interessante. Poiché l’orologio in edizione limitata EMC “Stormtrooper” ha il nome “White Soldier” è ovviamente lo stesso stile e pieno di personalità.

In stile film di fantascienza, il case in ceramica bianca è molto diverso da tutti i precedenti modelli EMC e persino dai modelli URWERK. Lo stile della cassa è unico nel suo genere. Anche la sua meccanica fonde meccanismi tradizionali ad elettronici. Meccanica all’avanguardia e materiali unici. Esterno in acciaio micro-sabbiato e quindi cassa sottoposta a un trattamento di lacca ceramica dura e opaca. Di conseguenza, la superficie dell’EMC TimeHunter “Stormtrooper” ha una finitura granulosa che ricorda l’equipaggiamento militare. Il fondello in Titanio

EMC “Stormtrooper” è all’avanguardia al 100%, dotato di un sistema ibrido elettronico / meccanico con EMC, Electro Mechanical Control,

Un dettaglio  unico nel suo genere è la possibilità per chi lo indossa di controllare con la massima precisione, data dall’ampiezza di oscillazione del bilanciere: premendo un pulsante, infatti, informa degli eventuali secondi persi o guadagnati durante il corso di una settimana (o di un mese). Le sue funzioni sono regolate dal calibro manuale UR-EMC2, prodotto completamente in-house, che assicura fino a 80 ore di autonomia.

Il quadrante è  chiaro e di facile lettura.

Il concetto di funzione in primo luogo si riflette anche nel design del quadrante nero, il layout della funzione del display è chiaro e la scala del display principale usa comunemente un materiale luminoso Super-LumiNova verde fluorescente, perché l’effetto di contrasto è particolarmente forte.
Decorato con quadrati in bassorilievo, sul quale ci sono le indicazioni delle ore e minuti; la posizione dell’1 è il secondo quadrante con incrementi di 5 secondi su base digitale

Integrazione elettronica e meccanica

Il concetto centrale di EMC è un sistema ibrido meccanico / elettronico, che collega due tecnologie, che rendono unico ogni segnatempo EMC. La precisione del movimento completamente meccanico  dell’orologio è monitorata dal sensore ottico; il movimento a carica manuale UREMC2 dedicato alla serie EMC è interamente realizzato, finito, assemblato e regolato da Urwerk.

Le indicazioni legate alla funzione di monitoraggio cronometrico (indicazione dell’ora di precisione) sono concentrate alle ore 11 e indicate dalla marcatura “EM Control” sulla lunetta a vite. La precisione della frequenza viene graduata da -15 a +15, utilizzando i secondi come unità di misura per la deviazione della tariffa giornaliera. L’ampiezza varia da 180 a 330, misurata in gradi.

Indicazioni

Ore, minuti, deviazione della frequenza, ampiezza e indicatore di prestazione cronometrica δ, riserva di carica, vite di regolazione fine.

C’è poi la parte  elettronica la cui funzione è misurare la velocità della parte meccanica. Ha una propria fonte di energia, separata dal resto del movimento. Posizionata sul lato della cassa, una grande leva a scomparsa solleva e attiva un generatore Maxon,  una dinamo che alimenta il microcircuito di controllo. Grazie al suo diodo laser è in grado di raccogliere due dati essenziali relativi al movimento. Puntando verso il bilancere, ne legge l’ampiezza (un indicatore dello stato di salute del movimento) e la deviazione della frequenza (che è un indicatore di precisione), confrontandole con un orologio interno. Quest’ultimo assume la forma di un processore operante a una frequenza di 16 MHz e funge da oscillatore di riferimento (benchmark), può confrontare le letture di ampiezza e deviazione della frequenza della bilancia e comunicarle al contatore sul quadrante.

Una vite di regolazione della temporizzazione consente di regolare manualmente la velocità di oscillazione del bilancere e quindi di correggere le variazioni di frequenza che inevitabilmente si manifestano nel tempo e sono strettamente dipendenti dall’uso che fa dell’orologio da parte di chi lo indossa. Questo correttore si trova sul retro dell’orologio ed è debitamente indicato dall’incisione “Fine Tuning”. Gestisce il comportamento del movimento nel suo cuore, modificando la lunghezza del bilanciere di regolazione.

Due Entità non separate, ma anzi integrate per uno strumento che segna il tempo e lo controlla. EMC TimeHunter è  l’unico orologio al mondo veramente regolabile da chi lo indossa.

https://www.urwerk.com/press/emc-stormtrooper

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: