Chiedere il rimborso per la memoria fantasma sui device Samsung e Apple. Ecco come e quanto chiedere

truffa_memorie

Capita spesso di comprare un cellulare sapendo che ha una certa quantità di memoria interna e vederla esaurita subito, dopo aver scaricato giusto qualche applicazione. Il perché sta nel fatto che la memoria dichiarata dal venditore non è sempre reale e in parte è già occupata dal sistema operativo e dalle applicazioni preinstallate. Secondo Altroconsumo è una truffa e ha attivato una class action che permetterà di richiedere il rimborso per la memoria fantasma che non potrà mai essere utilizzata.

Ad esempio nel 2014 l’Antitrust ha sanzionato Samsung per aver alterato i dati relativi alla memoria dei propri dispositivi mobili. Se ad esempio si acquistava uno smartphone o un tablet da 16 GB e, senza neanche fare nulla si ritrovava subito con un terzo e la metà in meno.

Questo quanto avviene sia per Samsung che per Apple, con anche in questo caso uno scostamento di memoria effettiva che può arrivare fino al 40% tra memoria dichiarata ed effettiva. Così Altroconsumo ha avviato questa class action per far riconoscere il rimborso ai consumatori che hanno acquistato prodotti Apple e Samsung scoprendo che quanto pubblicato sulla confezione non fosse poi conforme alla realtà dei fatti.

Per vedere se il proprio device è rimborsabile basta andare su questo link e selezionare la marca del proprio smartphone o tablet, che sia Apple e Samsung o altri marchi: in base al modello si più richiedere un rimborso massimo di 304 euro. Importante per aderire alla richiesta di gruppo di avere ancora scatola e scontrino del prodotto in questione.

Vediamo alcuni dei modelli rimborsabili, per vederli tutti andare al link inserito sopra.

Samsung:
– Express II: 153 euro;
– Galaxy A3 16GB: 96 euro;
– Galaxy A5 16GB: 128 euro;
– Galaxy Ace 2 (2.1GB): 142 euro;
– Galaxy Beam 8GB: 292 euro;
– Galaxy Grand 2 8GB: 107 euro;
– Galaxy mini 2 (2.7GB): 57 euro;
– Galaxy Note 10.1 2014 16GB: 297 euro;
– Galaxy Note 10.1 4G 16GB: 419 euro;
– Galaxy Note 3 32GB: 129 euro;
– Galaxy Note 4 32GB: 192 euro;
– Galaxy S4 16 GB: 303 euro;
– Galaxy S4 mini 8 GB: 146 euro;
– Galaxy S5 mini 16 GB: 125 euro;
– Galaxy Tab S 10.5 LTE 16 GB: 192 euro;
– Galaxy Tab3 10.1 16GB: 131 euro;
– Galaxy Young 2 4GB: 56 euro;

Apple:
– iPad 3 64GB: 49 euro;
– iPad Air 16GB: 96 euro;
– iPad Mini 16GB: 131 euro;
– iPad Mini 2 32GB: 55 euro;
– iPad Mini 3 64GB: 105 euro;
– iPhone 4s 8GB: 159 euro;
– iPhone 5 16GB: 118 euro;
– iPhone 5c 16GB: 51 euro;
– iPhone 5s 16GB: 59 euro;
– iPhone 6 16 GB: 223 euro;
– iPhone 6 Plus 16 GB: 293 euro;

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: