Vacanze Finite. Risistemiamo il nostro Organismo

Family laughing around a good meal in kitchen

<<Ricominciamo da capo>>. I buoni propositi della primavera per affrontare al meglio l’estate “prova costume” e “addominali scolpiti” hanno lasciato spazio, forse troppo, ad aperitivi in riva la mare, a fritture di pesce, a gelati e granite, brioches a colazione. Le birre e le bibite gassate poi hanno aiutato l’incremento del gonfiore di pancia.

Spesso, tutti questi piccoli stravizi hanno fatto solo da “apripista” a vacanze passate in Hotel con colazioni e cene  a Buffet. I limiti e i buoni propositi sono stati messi da parte a favore di grigliate e spaghettate di crostacei e vongole.

Insomma, quando è vacanza, ci si deve poter rilassare. Quando poi non si è più nell’età della cacciagione ci si può permettere anche di sostenere qualche chilo in più senza peraltro compromettere il rapporto con le vecchie prede e con i cuccioli del branco. Insomma, mangiamo tutti assieme… è vacanza una volta all’anno.

Il tempo poi passato al dolce far nulla su lettini in riva al mare o in qualche SPA, o a contemplare lo spettacolo delle nostre montagne tra strudel e grappe ai mirtilli… ha finito per stravolgere il metabolismo è far schizzare l’ago della bilancia di quei 5 /6  chili (se va bene).

Questo a volte comporta però alcuni disagi fisici di non poco conto. Pressione arteriosa, circolazione periferica, affaticamento dei muscoli, fastidi cardiaci, problemi renali. Se ci si recasse a fare le analisi del sangue o urine verremmo presi da sicuri sensi di colpa se non anche da timori per la salute.

E’ tempo di disintossicarsi.

Tornare alla vita ordinaria, ai ritmi che la quotidianità ci impone, all’attenzione sul lavoro, nella guida e per tutto ciò che circonda il nostro vivere ci deve imporre un regime alimentare differente e sopratutto riprendere, con calma, a praticare dell’attività fisica.

Prima cosa dobbiamo pulire l’organismo dagli eccessi accumulati.

Via alcool, via dolci, via carboidrati almeno per una settimana e ridurre l’uso del sale.

Acqua, verdure e frutta dovrebbero farsi largo sulle nostre tavole.

Una dieta equilibrata può prevedere un giusto apporto di carne, pesce e uova accompagnata da vegetali.

Non stiamo parlando di cure dimagranti, ma solo di pulizie in vista dell’autunno.

Come si prevede di ripulire le cucine, i bagni salotti, lavare le tende e coperte, girare i materassi, pulire i vetri e le persiane, così noi dobbiamo ripulire il nostro organismo.

pulizia alimentare1

Verdure, minestroni ma anche zucchine, cavolfiori, broccoli a vapore, freddati e conditi (leggeri), possono rappresentare un pasto più che accettabile (senza pane).

Yogurt a colazione, ma anche a pranzo insieme ad una frutta può soddisfare le esigenze di chi sta seduto alla scrivania tutto il giorno.

Tanta acqua, possibilmente liscia e fresca non può che far bene, ma anche qualche succo (senza zucchero) spremute di arance e centrifughe (il top).

Pesce al forno con patate (poche), carne bianca ai ferri e cicoria, uova in padella con carote/mais/piselli, riescono ad appagare con gusto senza appesantire.

Cosa dire di più, il movimento: l’attività fisica è fondamentale. Rinunciare all’auto e fare due passi in più utilizzando i mezzi pubblici. Approfittare delle giornate ancora lunghe per passeggiate serali. Bicicletta e nuoto sarebbero consigliabili per una ripresa soft, eppoi, se si riesce a strappare almeno per due volte alla settimana il tempo per la frequentazione di una palestra, sarebbe il massimo.

Ricominciamo…

Ah proposito, io ho già iniziato e sembra funzionare…

(Prossimamente proporremo una vera e propria dieta sentito però un Nutrizionista, con i consigli e le analisi da fare prima di inziarla – i valori da controllare e le specifiche da rispettare).

A presto

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: