Chirurgia estetica: in aumento i ritocchi per uomini e donne. Ed è boom per interventi di “labioplastica”

Negli ultimi anni apparire al meglio della propria forma ed eliminare o migliorare difetti del corpo è diventato qualcosa di importante per donne e uomini, e non è un caso che, con il progresso delle tecniche chirurgiche siano aumentati in maniera importante il numero di interventi di chirurgia estetica che vengono effettuati a livello globale. Se un tempo questi interventi venivano preferiti esclusivamente da chi se li poteva permettere, da tempo sono sempre di più le persone comuni che decidono di scegliere questa strada.

E’ per questo che non c’è da stupirsi se nell’ultimo congresso IMCAS, Assemblea Annuale dei Chirurghi e Dermatologi Estetici, sono emersi dati che rivelano un incremento significativo degli interventi di chirurgia estetica a livello globale, con un vero e proprio boom, ad esempio, degli interventi di labioplastica.

Sono sempre di più le persone che, nel mondo, vogliono migliorare difetti del proprio corpo sottoponendosi ad interventi chirurgici, e dal congresso dell’IMCAS che si è tenuto a Parigi, arrivano alcuni dati molto interessanti sugli interventi più richiesti. Si parla di interventi al seno o per togliere grasso dalla pancia fino ai ritocchi al naso. I dati confermano che l’intervento che ha registrato la crescita maggiore è la labioplastica, che prevede l’eliminazione di difetti e asimmetrie della vagina. Questa tecnica, dal 2015, è  cresciuta del 23% solo negli USA e del 45% a livello globale.

Al contrario, gli interventi per aumentare le dimensioni del pene sono diminuiti del 28%, rispetto al 2016. Per quanto riguarda gli interventi più richiesti, la classifica vede al primo posto l’aumento del seno con il 15.8%, seguito dalla liposuzione con il 14%, blefaroplastica (ritocco delle palpebre) per il 12.9% e ritocchi al naso nel 7.6% dei casi.

Per quanto riguarda, invece, l’intervento non chirurgico più richiesto, al primo posto troviamo le iniezioni di botox, la tossina botulinica che viene iniettata per eliminare rughe. Si parla di 4.6 milioni di trattamenti ogni anno. In tal senso, l’Italia si conferma il quinto paese in cui vengono effettuati più interventi estetici, superato solo da USA, Brasile, Giappone e Messico.

I dati diffusi dall’IMCAS svelano alcuni numeri che dimostrano l’importanza di questo mercato. Al 2016 la spesa per le sole apparecchiature necessarie ad effettuare gli interventi è arrivata a 9.3 miliardi di euro, e secondo le previsioni potrebbe raddoppiare entro il 2021.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: