Leon Cupra e Seat Leon, uguali e profondamente diverse

Il Marchio Cupra viene ora sfoggiato sostituendo il Logo Seat sulla Leon. Per molto tempo l’etichetta “Cupra” indicava la versione più spinta, sportiva del modello Seat.  Da quest’anno tale denominazione è diventato un vero e proprio Marchio. Definisce una tipologia di veicoli specifici. Partendo da un modello della Seat, si  è fatta un’auto tutta nuova. Vetture sportive con caratteristiche tecniche più estreme. Dal 2020 la compatta spagnola di “derivazione” Leon (stesso pianale Golf VIII) si presenta con un carattere specifico e motorizzazioni che sfiorano i 300 CV.

Questa Leon sportiva diventa così il primo prodotto Seat – non Seat. La Cupra Leon 2020 conserva le stesse dimensioni, con una lunghezza di 438 cm, una larghezza di 180 cm, un’altezza di 146 cm per la berlina, così come anche la versione station wagon Sportstourer ha una lunghezza massima che sfiora i  462 cm, con il passo comunque fermo a  269 cm.

All’interno la plancia è pressochè identica alla versione standard (peraltro bella, rifinita e moderna). Possiamo distinguere nella Cupra  solo il logo sul volante e le chiavi color bronzo.  Le maggiori differenze stanno  quindi sotto il cofano, dove la nuova Cupra Leon ospita diversi motori – tutti con cambio automatico DSG . Motori benzina, con il  2.0 TSI a 4 cilindri da 245 o 300 CV. Sulla station wagon Sportstourer è disponibile la trazione integrale 4Drive e in questo caso la potenza della 2.0 STI va da 300 a 310 CV .

Nel pieno rispetto della politica Ambientale del Gruppo, e quindi per l’abbattimento di CO2, la  Cupra Leon avrà anche una variante ibrida ricaricabile eHybrid da 245 CV che combina un 1.4 turbo da 150 CV  e un motore elettrico da 85 CV alimentato da una batteria da 13 kWh , in altre parole un motore identico a quello della  Golf 8 GTE . Cupra promette 60 km di autonomia solo in modalità elettrica, una ricarica completa  della batteria di 6,30 ore su presa da 230 V ed emissioni di CO2 inferiori a 50 g / km. Anche se questa versione non sarà la più efficiente della gamma Cupra Leon, potrebbe anche essere l’unica in grado di convincere anche le aziende.

Le altre Seat Leon:

Fedele alla sua reputazione, la compatta spagnolo cerca di offrire il miglior rapporto qualità-prezzo. E se sarà ancora necessario confermare le sue capacità di guida, sembra essere sulla buona strada. D’altronde abbiamo di fronte una nuovissima Golf con carrozzeria rivista per le specifiche Seat, ma questo già è un biglietto da visita di non poco conto.  La gamma ruota attorno a quattro Allestimenti: Reference, Style, XCellence One e FR One.

  • REFERENCE: specchi elettrici e riscaldati, cerchi in lega da 16 “, controllo velocità/ limitatore, bluetooth, frenata di emergenza con rilevamento pedoni,” lane assist “, climatizzazione automatica, touch screen da 8,25”
  • STILE :porta USB anteriore e posteriore, aria condizionata ‘automatica’ a trizona, radar + telecamera di retromarcia, cockpit digitale da 10,25 ”, CarPlay + Android Auto, sensore pioggia + luci automatiche, fari a LED
  • XCELLENCE ONE : radar anteriore, GPS + touchscreen da 10 ”, sblocco + avviamento a mani libere, comando vocale, cerchi in lega da 17 ‘, sedili sportivi, rifinitura finestrini cromati, inserto in legno scuro sul cruscotto
  • FR ONE: cerchi in lega da 18 ”,   selettore della modalità di guida, volante sportivo, inserto in alluminio grigio sul cruscotto, sedili sportivi con cuciture rosse, griglia “cosmo” specifica grigia, paraurti anteriore con inserti “cosmo” grigi, calotte degli specchietti “cosmo” grigi.

La Leon, come detto, ha la medesima piattaforma MQB Evo del Golf e buona parte dei suoi motori. Per il suo lancio, l’offerta è composta da cinque motori . Si parte dal Benzina 1.0 TSI 110 CV a 3 cilindri e la 1.5 TSI 150 CV a 4 cilindri , entrambe con cambio manuale a 6 marce. In combinazione con la trasmissione automatica DSG7, la 1.5 TSI 150 beneficia automaticamente della microibridazione a 48 V e diventa quindi ” eTSI” . Nel diesel, 2.0 TDI è disponibile in 115 e 150 CV. Il primo è associato a un cambio manuale 6 rapporti, oppure il  DSG7.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: