Tuffo nel passato, undicesimo episodio. 2008 in musica: di Jovanotti e Amy Winehouse gli album più venduti in Italia

L’estate è quasi terminata, ma Tuffo nel passato continua il suo viaggio nel tempo, giunto alla sua undicesima fermata. La prima non interamente incentrata sulla stagione estiva. La nostra macchina del tempo ci riporta oggi indietro di dieci anni, al 2008. Anno molto movimentato a livello politico. A febbraio cade il governo Prodi e vengono indette delle elezioni politiche per eleggere il nuovo Presidente del Consiglio: elezioni che vedono, per la terza volta nella storia politica italiana, vincitore Silvio Berlusconi. Mandato che inizia tra le polemiche a causa di alcuni provvedimenti politici che fecero discutere, su tutti la Riforma Gelmini che venne aspramente contestata con manifestazioni e cortei di protesta che toccarono l’intera Italia. Gli Stati Uniti, invece, nel mese di novembre eleggono il primo Presidente afroamericano della loro storia: Barack Obama, candidato alle elezioni per la fazione democratica. A livello economico, il 2008 sarà ricordato per l’inizio, nel suo secondo semestre, della Grande recessione economica mondiale e della crisi industriale (entrambe conseguenze della crisi finanziaria scoppiata a sua volta nel 2007) che colpì anche grandi potenze economiche come gli Stati Uniti e che si fece sentire anche nel nostro Paese. Nello sport, la Cina (con 51 ori, 21 medaglie d’argento e 28 medaglie di bronzo) vince nel medagliere della Ventinovesima Olimpiade svoltasi proprio a Pechino, capitale cinese, con l’Italia nona classificata e quarta nazione europea per medaglie dopo Russia, Gran Bretagna e Germania (risultato inferiore per gli atleti azzurri rispetto ad Atene 2004). La Spagna vince il secondo Europeo della sua storia sconfiggendo grazie a una rete del Niño Fernando Torres la Germania: tra le nazioni eliminate dagli iberici nel loro cammino c’è anche l’Italia, sconfitta ai quarti di finale dopo i calci di rigore. La Champions League viene vinta dal Manchester United di Cristiano Ronaldo in un derby inglese con il Chelsea andato in scena allo stadio Luzhniki di Mosca. In Italia, invece, trionfa ancora l’Inter di Roberto Mancini (sedicesimo scudetto per i nerazzurri) trascinata dai gol di Zlatan Ibrahimovic (che si piazzò però solo sesto in una classifica cannonieri vinta dal capitano juventino Alex Del Piero). Un’Inter che ha come principale antagonista nella lotta scudetto una Roma che si rifarà una settimana dopo sconfiggendo proprio i nerazzurri in finale di Coppa Italia nella prima finale unica della coppa nazionale dopo la reintroduzione di tale formula e l’abolizione della doppia finale. Ma…nella musica? Analizziamo quali sono stati i principali successi italiani ed internazionali dell’anno 2008.

L’album più venduto del 2008 in Italia è di Lorenzo Jovanotti, nell’anno dei festeggiamenti per i suoi primi vent’anni di carriera: il titolo dell’album è Safari e contiene brani che diventeranno nel tempo veri e propri classici del suo repertorio. Tra questi Fango, Come musica e soprattutto la ballad A te, uno dei brani italiani di maggior successo degli ultimi 15 anni e ad oggi uno dei brani più gettonati durante matrimoni e feste di coppia. A seguire Il mondo che vorrei di Vasco Rossi, trainato dalla title-track e dal singolo estivo Gioca con me (favorito per la vittoria di un Festivalbar 2008 poi annullato causa mancanza di sponsor), oltre che da un tour (e per Vasco non è di certo novità) sold out in tutti gli stadi italiani. Tra i big, ottimi risultati anche per Ligabue con ben due raccolte: Primo Tempo (che contiene tutti i successi del rocker di Correggio dal 1990 al 1996 più gli inediti Buonanotte all’Italia e Niente paura) e Secondo Tempo (contenente i successi del periodo che va dal 1997 al 2006 più altri due inediti di grande successo, Il centro del mondo e Il mio pensiero, e la versione 2008 del brano scritto a quattro mani insieme a Francesco Guccini Ho ancora la forza). Il Liga non è però il solo big italiano a pubblicare una raccolta nel corso della stagione musicale 2007-08: basti pensare anche ad Eros Ramazzotti (con e2), Gianna Nannini (con Giannabest) e Zucchero (All the best). Per quest’ultimo, inoltre, il 2008 verrà ricordato per il suo primo concerto a San Siro in carriera, che venne trasmesso anche da Italia 1. Prima volta a San Siro anche per i Negramaro, il cui album La finestra pubblicato nell’anno precedente continua a scalare le classifiche di vendita grazie al successo di singoli come Via le mani dagli occhi e Cade la pioggia, il quale vede la partecipazione del già citato Jovanotti. Il Festival di Sanremo, nell’ultima edizione condotta da Pippo Baudo (nonché l’edizione meno vista di sempre secondo dati Auditel, con una serata che perde la guerra degli ascolti contro una puntata de I Cesaroni), viene vinto dalla coppia composta dagli attori protagonisti del musical Notre Dame de Paris Giò Di Tonno e Lola Ponce (prima artista non italiana di sempre a vincere il Festival) con il brano firmato da Gianna Nannini Colpo di fulmine, mentre i brani di maggior successo dell’edizione saranno Il solito sesso di Max Gazzè e Cammina nel sole di Gianluca Grignani. Nella sezione Nuove Proposte trionfano invece i due fratelli veronesi Diego e Luca Fainello, al secolo i Sonohra, con il brano L’amore che li erge a nuovi idoli delle teenagers italiane. Esplode, infine, il fenomeno talent-show grazie al successo di Amici 7 (che vede vincitore il sardo Marco Carta) e soprattutto la prima edizione di X-Factor Italia, vinta dagli Aram Quartet (dei quali faceva parte anche il vincitore delle Nuove Proposte di Sanremo 2013 Antonio Maggio), ma che lancia al grande pubblico la siciliana Giusy Ferreri, rivelazione italiana del 2008 grazie al successo dei due album Non ti scordar mai di me (quest’ultimo in testa alla classifica italiana degli album per tutta l’estate per merito dei grandi risultati della title-track, scritta da Tiziano Ferro) e Gaetana (uscito in autunno e certificato disco di diamante in Italia e platino in Grecia).

Se invece parliamo del 2008 nella musica internazionale, si pensa in particolar modo a due nomi: Amy Winehouse e i Coldplay. La prima porta al successo in quell’annata al di fuori della Gran Bretagna un album pubblicato a fine 2006 dal titolo Back to black, considerato il suo capolavoro. Il disco ha venduto ad oggi 8 milioni di copie in tutta Europa e in Italia è stato certificato nove volte disco di platino per le sue 450.000 copie e ciò porterà la Winehouse ad aggiudicarsi nell’edizione 2008 dei Grammy Awards ben cinque premi. Quanto ai Coldplay, invece, l’album Viva la vida or Death and all his friends (il quarto della loro carriera) raggiungerà le quasi 7 milioni di copie vendute rendendolo il disco più venduto al mondo nel corso del 2008. Ciò anche grazie al traino del brano che è forse considerato il loro maggior successo ad oggi: Viva la vida. Bene anche Madonna con Hard Candy, il suo undicesimo album, ricordato in particolar modo per il grande successo del relativo tour in cui la Regina del Pop batté il record di incassi in carriera (più di 242 milioni di dollari). Infine, menzione d’onore per quattro rivelazioni femminili del pop internazionale di quell’annata: Katy Perry (che esplose con il singolo I kissed a girl a fine estate ed è oggi una delle pop-stars internazionali più popolari al mondo) e, direttamente dalle Isole Britanniche, Adele (la sua Chasing Pavements la fa conoscere al grande pubblico prima della consacrazione tre anni dopo con l’album 21), Duffy (Mercy entrerà a far parte della colonna sonora del videogioco FIFA 09) e Leona Lewis (vincitrice della terza edizione di X-Factor UK che scalerà le classifiche internazionali con Bleeding love e Better in time).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: