A Roma acustico in rosa per combattere il femminicidio. La musica e l’arte si uniscono contro gli abusi

Manca poco per tingere tutto di rosa uno dei locali più storici di San Lorenzo a Roma, il Beba di Roma. L’8 Febbrai Slowcult presenta quattro grandi proposte al femminile, tutte rigorosamente in acustico per mettere in gioco quanto di meglio si possa sentire su Roma come proposta di artiste indipendenti e allo stesso tempo si avrà l’occasione di parlare di un tema purtroppo mai fuori di moda, ma anzi sempre tragicamente attuale come il femminicidio, una vera piaga sociale da combattere senza tregua, ogni giorno. E non si deve mai smettere di sottolinearlo e di mettere in risalto di quanto accade tra le mura domestiche e non.

Il rock alternative di Valentina Valeri (artista di punta della Lostunes Records), l’energia della rivelazione del momento Dan, il folk acustico di Aria e la rivelazione Scaricà si fonderanno con i reading di Emanuela Panatta, affermata attrice teatrale e regista, che leggerà parti del suo libro “Civico 33. Monologhi di donne” (Editrice il Torchio) accompagnata da Fabrizio Fontanelli, curatore della serata con Slowcult.com, e la voce della cantante Maria Laura Ronzoni di cui Emanuela Panatta sta curando la regia del suo prossimo video.

L’attrice e autrice Maria Laura Moraci interpreterà il suo monologo “Mani”

Non si mancherà di omaggiare la figura di Dolores O’Riordan che tanto ha dato alla musica rock al femminile e non, anche lei vittima di abusi e violenze.

Coordinerà il tutto la verve di una delle più apprezzate voci della radio romana ovvero Marta Pezzino di Radio Onda Libera.

Ti amo da morire Onlus sarà presente in forza alla serata per porre l’accento su questa piaga e darci modo di sostenerla attivamente!

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: