Peroni Cruda, eletta Lager dell’anno al New York International #Beer Competition 2018

Il prestigioso riconoscimento è arrivato nel corso del New York International Beer Competition 2018, dove la “non pastorizzata” della famiglia Peroni è stata insignita del titolo di International Style Lager of The Year. Ebbene sì, stiamo parlando della miglior birra a livello internazionale della sua categoria per l’anno in corso, la Peroni Cruda. In gara c’erano 600 birre provenienti da 14 Paesi, sottoposte al giudizio di una giuria qualificata e secondo un processo valutativo oggettivo e Peroni Cruda si è distinta tra tutte. Le birre in concorso vengono presentate ai giudici in bicchieri “codificati”, in modo totalmente anonimo, così da evitare che ciascun prodotto possa essere ricondotto a specifici marchi, influenzando l’esito della valutazione.

Una bellissima cornice quella di Manhattan, crocevia di professionisti del beverage e talenti della ristorazione di qualità – si avvale esclusivamente del giudizio di operatori che lavorano a stretto contatto con consumatori e acquirenti dove si è svolta la competizione. A valutare le birre sono infatti ristoratori, sommelier, distributori e importatori: tutti professionisti del settore che, grazie al rapporto quotidiano con i rispettivi clienti, sono consapevoli – più di altri – di ciò che i consumatori desiderano, cosa è maggiormente richiesto dal mercato e, soprattutto, sanno riconoscere i gusti e gli aromi migliori. La giuria è presieduta da Adam Levy, fondatore del The International Beverage Competition Group.

“Si tratta di un successo – ha detto Cristiano Marroni Darena, marketing manager Peroni Family – che conferma come la qualità di Peroni Cruda venga riconosciuta e attestata anche da esperti del settore. Oltre ad essere nominata miglior birra a livello internazionale della sua categoria, il nostro prodotto ha ottenuto anche la medaglia d’oro come International Style Lager”. “Sono due – aggiunge – i fattori che determinano la qualità di Peroni Cruda: il Malto 100% Italiano e il processo produttivo che, grazie alle basse temperature e alla microfiltrazione dei lieviti, garantisce un prodotto stabile nel tempo che mantiene, ad ogni assaggio, la stessa freschezza della birra come appena spillata in birrificio. Ecco perché Peroni Cruda è buona come appena fatta e rende il privilegio dei nostri mastri birrai un piacere per tutti”.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: